2184x268micieli
Il Delfino
onoranzescillieri
attualmobili1350

Lavoro in nero nelle serre: scoperti 33 abusivi, controlli pure a S.Croce

0 77

Trentanove aziende agricole e verificate, 114 posizioni lavorative controllate, di queste 58 italiani, 7 bengalesi, 20 rumeni, 16 tunisini, 13 albanesi. Sono stati scoperti 33 lavoratori in nero di nazionalità italiana (29), rumena (2), albanese (1) e tunisina (1) in quattro diverse aziende. Contestate sanzioni amministrative per 145.150 euro. E’ questo il bilancio di alcuni controlli anti caporalato in agricoltura svolti a Ragusa dai carabinieri.

Nel corso delle operazioni i militari controllavano in particolare: una prima azienda agricola, nell’agro di Vittoria, in cui rilevavano la presenza di un lavoratore rumeno ed un albanese “in nero” su 3 presenti, cui non veniva applicata la sospensione dell’attività imprenditoriale per non compromettere il raccolto (Circ. 33/2009 MinLavoro). Una seconda azienda agricola, nell’agro di Santa Croce Camerina, in cui emergeva la presenza di un lavoratore tunisino “in nero” su 2 presenti, ma anche qui nessuna sospensione; una terza azienda agricola, ancora nell’agro di Scicli, in cui contestavano al titolare l’impiego di 2 lavoratori in nero, un italiano ed un albanese, su 3 presenti; una quarta azienda agricola, sempre nell’agro di Vittoria, in cui gli operanti contestavano all’imprenditore agricolo l’impiego di 3 lavoratori italiani “in nero” su 3 presenti: anche in questo caso non si è applicata la sospensione dell’attività imprenditoriale al fine di preservare il raccolto.

Ricevi aggiornamenti in tempo reale direttamente sul tuo dispositivo, iscriviti ora.

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.