Elettronica, Elettrodomestici, PC, Telefonia, Smartphone | Video Più Shop

I carabinieri della stazione di Monterosso Almo e quelli del Nucleo operativo e radiomobile di Ragusa sono intervenuti in piazza San Giovanni a Monterosso Almo questa mattina verso le quattro poiché poco prima una banda di ladri aveva tentato di rubare i tabacchi da un bar ma era stata messa in fuga dall’intervento di una decina di abitanti del luogo. Verso le tre e un quarto di questa notte un gruppo di cinque criminali mascherati da passamontagna ha tentato, utilizzando come “ariete” una fioriera e una vecchia auto, di sfondare la porta del bar-tabacchi sulla piazza principale del paese.

Fortuna vuole che alcuni giovani passavano in auto e, sentita la sirena e visti i cinque incappucciati, hanno chiamato il 112 e cercato rinforzi presso un panificio che a quell’ora iniziava a infornare il pane. A questo punto una decina scarsa di monterossani s’è tirata su le maniche e ha affrontato i cinque banditi. Con un furgone hanno chiuso la strada all’auto impedendone qualsivoglia fuga e hanno cercato di prendere i ladri. Uno di essi ha afferrato una sedia per minacciare gli avversari ma è stato agguantato e quasi bloccato se non fosse che è riuscito a divincolarsi lasciando una maglietta e il passamontagna nelle mani dei “cittadini-sceriffi”. I cinque se la sono svignata separandosi, tre da una parte e due dall’altra, verso la statale dove probabilmente avevano l’auto “pulita” per fuggire.

All’arrivo dei carabinieri i dieci volenterosi monterossani quasi quasi avevano anche già iniziato a rassettare e ripulire la piazza, tutto era riportato alla calma e alla pace tipiche del bel borgo collinare ibleo.
I carabinieri, analizzata la scena e repertati il passamontagna e la maglietta hanno già avviato le indagini per tentare di dare un nome all’identikit del ladro che ha perso il passamontagna e quindi arrivare anche agli altri quattro. Si stanno anche analizzando i filmati di alcune telecamere a circuito chiuso sul viale principale di Monterosso per verificare un eventuale passaggio della banda.

Non è la prima volta che i monterossani scendono in strada per intervenire contro l’illegalità. Qualche mese fa tre rapinatori catanesi dopo un colpo a Giarratana erano stati arrestati a Monterosso e tutto il paese era sceso a cinturare il bosco ove s’erano nascosti per impedire loro la fuga. Anche questa volta i cittadini di Monterosso Almo hanno dimostrato coraggio e spirito d’iniziativa ed è un piacere per i carabinieri sapere di poter contare sul cittadino quale primo e attento osservatore di quel che accade nel proprio paese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

Elezioni Regionali – Stefano Parisi, il 25 ottobre, sarà a Comiso e Ragusa a sostegno di Assenza e Musumeci

Il fondatore di “Energie per l’Italia” Stefano Parisi, esponente di spicco del centrodestr…