Elettronica, Elettrodomestici, PC, Telefonia, Smartphone | Video Più Shop

Pippo Civati, il deputato nazionale di Possibile, il nuovo soggetto politico nato a Roma nel mese di giugno, sarà a Marina di Ragusa sabato 5 settembre alle ore 19 in Piazza Duca degli Abruzzi. “Scuola, Lavoro, Sviluppo, Ambiente: una nuova idea di Sud e di Sicilia”, il titolo dell’iniziativa organizzata dal Comitato “Ragusa Possibile”. Al dibattito interverranno Resi Iurato, segretaria provinciale di SEL, Giovanni Iacono, presidente del Consiglio di Ragusa, Tina Petrolito, docente Liceo Scientifico di Ragusa, Luca Agnello, delegato ANCI GIOVANI Sicilia, Mimmo Fontana, presidente regionale di Legambiente, Sandro Vero, scrittore. Concluderà l’On. Pippo Civati.

Nell’ambito dell’Indagine al Sud – lanciata dallo stesso Civati al Politicamp di Firenze lo scorso luglio-  in Provincia di Ragusa il deputato nazionale incontrerà alcuni giovani imprenditori, tra cui Angelo Liali di 23 anni e Alessandro Muccio di 25 anni, proprietari dell’azienda “Note di Zafferano” che hanno creato nel piccolo paese di Giarratana con lo scopo di produrre spezie e piante officinali, di cui la punta di diamante è appunto lo zafferano.

Una indagine che parte dal profondo Sud della Sicilia, per analizzare – con l’ausilio di docenti universitari ed esperti – le criticità di tutti i territori della Sicilia, proponendo una lettura tecnica e politica degli atti prodotti dal Governo nazionale e regionale, valutando soprattutto gli indicatori positivi e le esperienze produttive, sviluppando analisi e proposte per soluzioni alternative relativamente al rilancio del Mezzogiorno e della Sicilia.

In occasione del tour verrà presentata la campagna referendaria e verranno allestiti i banchetti per la raccolta firme. “Di fronte a scelte del Parlamento, spesso forzate dal voto di fiducia – dichiara Valentina Spata promotrice dell’evento – su cui mai i cittadini si sono espressi col loro voto, “Possibile” propone di percorrere una strada democratica in cui gli elettori possano scegliere di cancellarle o modificarle. È la strada della partecipazione”.

Otto quesiti referendari e quattro temi: la democrazia e la sovranità popolare (No ai capolista bloccati nella legge elettorale), la riconversione ecologica dell’economia (No alle trivelle in mare), la tutela dei diritti dei lavoratori (NO ai licenziamenti illegittimi e al demansionamento dei lavoratori), la tutela della docenza e dell’apprendimento (NO al potere del preside-manager).

In occasione dell’evento nazionale “Missione Possibile”, iniziativa che si terrà in tutte le piazze d’Italia dal 4 al 6 settembre con lo scopo di raccogliere le firme per la campagna referendaria, la serata proseguirà con l’On. Civati a Ispica dove in Piazza Regina Margherita sarà allestito un banchetto fino a tarda notte.

possibile

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

Indennità e gettoni, regolamento taxi, edilizia scolastica: lunedì c’è il Consiglio

Ultima seduta del Consiglio comunale prima delle festività natalizie. Il presidente Piero …