Elettronica, Elettrodomestici, PC, Telefonia, Smartphone | Video Più Shop

Accade ogni giorno di vedere montagnette di rifiuti abbandonati non solo a ridosso del perimetro urbano di Santa Croce Camerina, ma anche nelle campagne circostanti. Oggi è contrada Marchesa a passare agli onori della cronaca con un territorio ricco di alberi di carrubo, ancora “violentato” da cittadini incivili con rifiuti di ogni genere, abbandonati all’interno di una proprietà ed ai margini della strada, che continuano a inquinare le campagne e offrire una pessima immagine della città.

Il panorama della città “incorniciato” dai rifiuti è una cartolina che nessuno vorrebbe vedere, ma nonostante questo, le micro discariche abusive continuano a proliferare nel territorio santacrocese, provocando grave nocumento per l’ambiente e all’immagine del paese. “A Marchisa” appartiene al tessuto urbanistico della città, assieme all’ex strada provinciale che la collega con la sp 60, si tratta di luoghi da tutelare e salvaguardare che hanno il vincolo paesaggistico. A segnalare il problema con tutta una serie di scatti è Fare Ambiente che ha immortalato luoghi nemmeno tanto nascosti dove proliferano micro discariche alle quali continuano ad aggiungersi – abbandonati con disinvoltura dai soliti incivili – vecchi elettrodomestici, scarti edili, fusti, polistirolo e altri materiali inquinanti.

Un Commento

  1. Giovannella

    20 settembre 2015 a 13:15

    E per questo scempio, rendiamo grazie all’amministrazione….Amen

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

E’ rinata la Fanfara dei Bersaglieri: primo obiettivo il raduno a San Donà di Piave

Una delle più significative ed esaltanti fra le tradizioni nate e cresciute con la storia …