Elettronica, Elettrodomestici, PC, Telefonia, Smartphone | Video Più Shop

Desideriamo informare circa un nuovo tipo di truffa che da qualche settimana si segnala nel nostro territorio. Esattamente nella rotonda Santa Croce-Marina di Ragusa e nell’incrocio Santa Croce-Punta Braccetto si sono verificati degli episodi poco chiari. Di solito trattasi di un’auto non appariscente, con a bordo una o due persone che apparentemente sembrano turisti. Costoro rimangono in attesa a bordo della vettura ed appena vedono passare qualche automezzo lo fermano con la scusa di chiedere informazioni. Dopo aver specificato di non essere del luogo, spiegano che essendo degli agenti di commercio provenienti da una regione del nord ed avendo finito il loro giro di zona sono rimasti con della merce invenduta. Così tentano di invitare all’acquisto di orologi e altri oggetti preziosi. Non sappiamo con certezza se quanto verbalmente proposto abbia un valore economico importante o irrisorio, neppure se trattasi di merce rubata, in quanto chi è stato fermato a tale scopo appena ha capito l’intenzione di costoro se ne è andato lasciandoli a bocca asciutta, però invitiamo tutti ad essere cauti proprio perché non si conoscono le reali intenzioni di queste persone “non proprio oneste”.

2 Commenti

  1. Loredana

    30 settembre 2015 a 09:01

    Visto che stanno con l’auto ferma , i carabinieri o la polizia non possono raggiungerli per controllarli? boh

    Rispondi

  2. Giovincella Santacrociara

    30 settembre 2015 a 11:38

    Loredana,se la macchina stà ferma,non possono fare nulla -citazione di alcune forze dell’ordine
    Hai perfettamente ragione Loredana, io quasi ogni pomeriggio verso le 13/15 vedo una mercedes grigio/argento(non quelle basse e lunghe,quelle piu piccole,scusate ma non so i nomi esatti) con un uomo molto ben vestito, pelato e credo abbia anche degli occhiali fermo lí che alzava le mani come a chiedere aiuto…io non ho preso la targa perché non pensavo potevano avere a che fare con questo fatto…

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

Un tesoro riappare dall’antichità: le ruspe ripuliscono la fontana San Martino

Da oggi, grazie al lavoro infaticabile e volontario dell’associazione Arcana e della ditta…