biancadinavarra
2184x268micieli
onoranzescillieri
attualmobili1350

Fungo di carrubo da record: l’impresa è di Vincenzo La Cognata

0 260

Un fungo di carrubo da record, del peso di ben 5 chilogrammi. É stato trovato da Vincenzo La Cognata, giovane di Santa Croce Camerina e abile ricercatore del prezioso dono della macchia mediterranea. La prelibata “funcia” racchiude nei suoi 4,930 kg tutti i profumi dell’autunno della terra Iblea, e Vincenzo, che non è nuovo a questo genere di imprese, pensa già a come onorare al meglio il mirabile ritrovamento. Le idee sono chiare: come le altre scovate in precedenza, anche questa “funcia di carrua” non sarà venduta, ma donata dall’esperto scopritore all’asta, e alle cene, dei santi protettori di Santa Croce, Santa Rosalia e San Giuseppe. Come tutti i cercatori di questo particolare esemplare, Vincenzo La Cognata custodisce gelosamente i luoghi e gli alberi che ogni anno va a visitare, scarpinando per “chilometri tra le campagne del nostro territorio, fino al confine con le province adiacenti a quella di Ragusa”, racconta l’amico Silvio Rizzo.

Vincenzo ha rispetto per i luoghi e, soprattutto, evita di raccogliere questa rarità nella sua fase primordiale. Lo dice lui: “E’ un peccato raccogliere un fungo ancora non formato per il semplice gusto di tornare a casa con un trofeo; alla fine, si porta via solo acqua, in quanto il nostro “tesoro” non è ancora nella sua fase matura e spettacolare”. Vincenzo, per questione di tempo, non va sempre in giro a cercare funghi. Ma, confessa: “La natura mi premia se mi vuole premiare, e fino ad oggi sono riuscito sempre, nella stagione della raccolta, a omaggiare i santi del mio paese con ceste colme di gusto e tradizione”.

Fonte: La Sicilia

Ricevi aggiornamenti in tempo reale direttamente sul tuo dispositivo, iscriviti ora.

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.