Elettronica, Elettrodomestici, PC, Telefonia, Smartphone | Video Più Shop

E’ arrivata la prima sconfitta in campionato per il Santa Croce di mister Calogero La Vaccara che ingenuamente si è fatto rimontare da una Nissa arrembante, nonostante l’inferiorità numerica. Una sconfitta che, in ogni caso, non cancella la buona prestazione di Arena e soci, i quali sono stati bravi a tener testa ai più quotati avversari per più di ottanta minuti. I biancazzurri, infatti, pagano caramente gli ultimi otto minuti di gioco, dove hanno accusato un vero e proprio “black out” fisico che ha favorito i locali nella rimonta. I nisseni, così, dopo aver subito la splendida rete di Daniele Arena, sono riusciti ad acciuffare prima il pareggio sugli sviluppi di un corner e pochi minuti dopo, all’ultimo giro di lancetta, hanno trovato la rete della vittoria. Al triplice fischio finale, mentre tra le fila dei locali si festeggiava, il gruppo biancazzurro usciva dal campo a testa bassa e con la consapevolezza di aver perso un’occasione per battere una corazzata di questo campionato e conquistare la vetta della classifica. “La delusione è tanta – dice mister La Vaccara – soprattutto perché, come domenica scorsa (contro il Ragusa, ndr), abbiamo visto sfumare una vittoria negli ultimi minuti di gioco. Di positivo mi resta la buona prestazione dei miei uomini, ma alcune lacune che si ripetono nei finali di gara dovranno essere corrette. Sul piano del gioco comunque sono molto soddisfatto perché, nonostante le pessime condizioni del campo di gioco, soprattutto nel secondo tempo abbiamo fatto delle cose buone. Dobbiamo ripartire da lì, cercando di evitare cali di concentrazione, già dalla partita con il Canicattì che giocheremo domenica prossima in casa”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

Calcio a 5, C1: che spettacolo questi giovani, il Kamarina vince ancora (7-4)

Terza vittoria di fila in campionato per il CS Kamarina, che suda oltremodo ma batte nel f…