Elettronica, Elettrodomestici, PC, Telefonia, Smartphone | Video Più Shop

Seconda sconfitta in tre giorni per il Santa Croce che, nel derby contro il Ragusa, valido per la gara d’andata di Coppa Italia “Memorial Orazio Siino”, cede nuovamente le armi fra le mura amiche, pregiudicando la qualificazione. Le due squadre, davanti a una discreta cornice di pubblico, hanno offerto un ottimo gioco, battagliandosi a tutto campo, ma la buona volontà degli uomini di Calogero La Vaccara non è servita contro un cinico Ragusa che ha saputo capitalizzare al massimo le azioni d’attacco. Il risultato finale, quindi, favorisce oltremodo i ragusani che con le due reti messe a segno in trasferta potranno controllare la gara di ritorno con estrema semplicità. La partita, comunque, è stata abbastanza piacevole e ricca di buone qualità e ottimi fraseggi di gioco, nonostante il forte vento che soffiava da est verso ovest. Il Ragusa di mister Salvatore Utro, seppur con diverse assenze importanti (Vicari, Livia e Citronella), prendeva da subito il pallino del gioco, cercando di superare l’equilibrio in campo. Sull’altra sponda il Santa Croce di mister Calogero La Vaccara, privo del fantasista Oscar Mascara e di Marco Basile, cercava in tutti i modi una rivalsa dalla sconfitta interna di campionato, ma per l’ennesima volta, vuoi per sfortuna, vuoi per qualche errore di troppo, non è riuscito nell’intento, rimediando un’altra magra figura davanti ai propri sostenitori. La cronaca. La Vaccara ritornava nuovamente alla formula della difesa a quattro e con Arena e Rimmaudo a giostrare in attacco. Utro, invece, faceva esordire il difensore Nigro in coppia con Pianese, mentre a centrocampo preferiva Iozzia al posto di Patti e in attacco sceglieva il trio Sella, Di Rosa e Grupposo. Il primo quarto d’ora di gioco all’insegna dell’equilibrio era rotto al 20’ da un tiro di Grupposo che era deviato da Gurrieri. La gara era divertente, ma con pochi spunti, così bisognava attendere il 41’ quando, da una punizione abbastanza defilata, Grupposo faceva partire un tiro insidioso che si insaccava in rete. I locali cercavano di reagire, ma non riuscivano a imbastire azioni d’attacco importanti, così dopo quattro minuti di recupero si andava negli spogliatoi. Nella ripresa il Santa Croce partiva subito forte e al 55’ su un cross di Damiano Buscema, Arena non arrivava all’appuntamento. Gli sforzi dei camarinensi, comunque, erano vanificati al 16’, quando Grupposo serviva in area Di Rosa, il quale dopo essersi liberato d Annese depositava in rete. A questo punto i locali si riversavano in attacco, lasciando spazi enormi in difesa e al 31’ Damiano Buscema colpiva la traversa con un tiro da fuori. Al 35’, comunque, arrivava la rete del Santa Croce con Incardona che dal limite non lasciava scampo a Cavone. La gara terminava con quindici minuti di ritardo per un infortunio grave accorso al centrocampista ibleo Iozzia che è stato trasportato in ospedale da un’ambulanza del 118. Nel finale il Ragusa falliva un rigore con Nigro che si faceva ipnotizzare da Annese.

IL TABELLINO

UPD SANTA CROCE-USD RAGUSA 1-2

SANTA CROCE: ANNESE, JATTA, OCCHIPINTI, BUSCEMA D., CASSIBBA, BUSCEMA A. (63 LA VACCARA), IURATO, GURRIERI, RIMMAUDO, ARENA, INCARDONA.  ALL. CALOGERO LA VACCARA

RAGUSA: CAVONE, SCRIBANO, CICERO, BENNARDO (49’ PATTI), PIANESE, NIGRO, IOZZIA (80’ TUMINO), CACCAMO, GRUPPOSO, DI ROSA, SELLA (75’ ANANIA). ALL. SALVATORE UTRO

ARBITRO: EMANUELE ORLANDI DI SIRACUSA (CIRNIGLIARO E PAGANO)

RETI: 41’ GRUPPOSO (R); 61’ DI ROSA (R),  80’ INCARDONA (S).

Un Commento

  1. santacruciaru

    14 ottobre 2015 a 23:13

    Povero s.croce…..Frutto di una politica sbagliata dalla partenza…
    Dov’è la squadra dell’anno scorso???La vaccara da solo non è capace…Da giocatore era ottimo per carità,ma da allenatore non è cosa….così dicono i fatti….

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

Calcio, replica del Santa Croce alla Real Boys: “Troncata ogni collaborazione”

Al comunicato reso qualche giorno fa dall’A.S.D. Real Boys Santa Croce (clicca qui p…