Elettronica, Elettrodomestici, PC, Telefonia, Smartphone | Video Più Shop

“Ricomincio da tre”. Qualcuno potrebbe pensare al famoso film del compianto Massimo Troisi, ma l’accostamento di questo titolo è tutto dedicato al Santa Croce calcio che nel campionato di Promozione sta attraversando un brutto periodo. La squadra biancazzurra, infatti, domenica ha rimediato la terza sconfitta consecutiva, la quarta se si considera la debacle interna in Coppa Italia contro il Ragusa, ma soprattutto sta subendo una involuzione del gioco che preoccupa. La squadra di Calogero La Vaccara è ormai divenuta una lontana parente di quella vista ad inizio stagione, quando si destreggiava in campo, sciorinando un gioco spumeggiante che faceva divertire. Le ultime quattro partite di campionato, invece, stanno evidenziando un unico cliché che con molta preoccupazione si sta ripetendo. La squadra, infatti, regge il confronto con gli avversari per più di un’ora di gioco, ma negli ultimi dieci minuti subisce la maggior parte delle reti che si trasformano in sconfitte. Questo è successo in occasione della gara pareggiata con il Ragusa, nella sconfitta di Caltanissetta, quando addirittura il Santa Croce vinceva per 1-0 fino a dieci minuti dalla fine, per poi perdere la gara per 2-1. La stessa cosa è successa anche domenica scorsa a Licata, quando i locali hanno trovato le due reti della vittoria, sempre nei minuti finali. A mister La Vaccara, cui è stata rinnovata la fiducia incontrastata della società, il compito di risolvere quanto prima questa ingarbugliata matassa, al fine di non compromettere la stagione. “La squadra sta attraversando un momento buio e in queste occasioni non è semplice rialzarsi in fretta. – dice il direttore generale Claudio Agnello –  Anche a Licata è stata una gara in salita e piena di difficoltà. Dobbiamo ritrovare la serenità e la spensieratezza che avevamo la scorsa stagione, ma dopo quattro sconfitte consecutive nessuno può riuscirci facilmente. La società rimane vicina al gruppo e rinnova la fiducia al tecnico e alla squadra, consapevoli di poter invertire la tendenza negativa a partire dai prossimi impegni (domenica si gioca in casa contro il Ravanusa) che sono senz’altro alla nostra portata. Possiamo ancora raddrizzare la stagione rimettendoci nuovamente in carreggiata”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

Calcio, Promozione: Santa Croce, vittoria in rimonta. Sbancata Carlentini (1-3)

Il Santa Croce riparte alla grande dopo il pari deludente di settimana scorsa contro il Be…