Elettronica, Elettrodomestici, PC, Telefonia, Smartphone | Video Più Shop

Ennesimo atto di vandalismo perpetrato ai danni dei cassonetti della nettezza urbana. In zona Sottano Pellegrino, lungo la strada che conduce a Casuzze, nella notte tra martedì e mercoledì è stato dato fuoco ad uno dei due cassonetti che si trovano ivi ubicati per la raccolta dei rifiuti. Il rogo, che poteva avere effetti ancor più devastanti in quanto in prossimità di impianti serricoli e di abitazioni, è stato domato grazie all’intervento dei vigili del fuoco che sono accorsi, avvisati da uno dei residenti. La cosa più sconcertante è che all’interno dei cassonetti in questione vengono gettati ripetutamente rifiuti di qualsiasi tipo, anche materiali ingombranti ed inidonei ad essere lì raccolti, come ad esempio un forno elettrico e materiale di scarto da ristrutturazione di abitazioni. Inoltre, in questo caso, dal resto dell’incendio trapela la carcassa di un animale, pare un ovino, e questo induce a pensare che probabilmente il piromane abbia provveduto ad appiccare l’incendio proprio per coprire la sua malsana idea di gettare un animale morto (ci auguriamo) in un luogo dove non avrebbe dovuto farlo per questioni di igiene. Adesso chi risarcirà il proprietario del terreno attiguo che ha subito l’annerimento del muro e dell’inferriata prospiciente al cassonetto? Se questa è civiltà…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

E’ rinata la Fanfara dei Bersaglieri: primo obiettivo il raduno a San Donà di Piave

Una delle più significative ed esaltanti fra le tradizioni nate e cresciute con la storia …