Elettronica, Elettrodomestici, PC, Telefonia, Smartphone | Video Più Shop

La Polizia ha rinvenuto a Vittoria armi, congegni di puntamento, munizioni, giubbotti antiproiettile, fucili a pompa con puntatore laser, congegni di puntamento per il tiro da precisione utilizzati dai cecchini, armi straniere, polvere da sparo, macchine per fabbricazione e modifica delle potenzialità delle munizioni e droga. La Squadra Mobile indaga sulla provenienza delle armi, di spiccata potenzialità offensiva, che potrebbero appartenere ad uno dei clan mafiosi operanti in Provincia di Ragusa. La Polizia Scientifica è già al lavoro per verificare se le armi sono state utilizzate per commettere delitti, grazie alla banca dati delle armi della Polizia di Stato. Sono stati arrestati Rosario Greco, vittoriese di 32 anni, per detenzione illegale di un fucile a pompa americano con puntatore laser, altre parti di armi di provenienza furtiva e munizionamento illegale; Marco Di Martino, comisano di 40 anni, per detenzione illegale di 5 fucili dotati di congegni di puntamento ottici per tiro di precisione balistica (utilizzati dai cecchini), 3 pistole, una penna-pistola, 1 giubbotto antiproiettile, materiale per fabbricazione di esplosivi, polvere da sparo, pressa per confezionamento cartucce e un migliaio di munizioni; Andrea Di Martino, vittoriese di 24 anni, per i seguenti reati: per detenzione di 700 grammi di marijuana e di 3 pistole e 2 fucili.

GRECO-ROSARIO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

Marina di Ragusa – La Polizia di Stato arresta extracomunitario esagitato che aggrediva i passanti

La Polizia di Stato – Squadra Mobile e Squadra Volanti – ha tratto in arresto CHIEKHOU Ndi…