Elettronica, Elettrodomestici, PC, Telefonia, Smartphone | Video Più Shop

I militari della stazione carabinieri di Santa Croce Camerina hanno identificato e denunciato l’autore delle lesioni subite il 29 ottobre scorso dal pizzaiolo Giuseppe Manera. L’episodio si era consumato a qualche giorno di distanza dalla rissa avvenuta in via Caucana, presso la pizzeria dello stesso Manera, in cui un tunisino aveva scagliato il cartone della pizza addosso al titolare. Alcuni giorni dopo, il pizzaiolo era stato colpito al volto con un pugno e con un fendente di taglierino da un altro tunisino: l’episodio si era verificato presso la tenuta agricola del fratello di Manera, in contrada Menta della Marina (territorio di Ragusa).

Il presunto aggressore, adesso, è stato identificato e denunciato: si tratta di un 53enne incensurato, bracciante agricolo residente a Santa Croce da decenni. L’uomo si sarebbe presentato in caserma dopo aver saputo di essere ricercato da parte dei carabinieri. Il tunisino, nella sua versione dei fatti, avrebbe raccontato di essere stato aggredito da parte dei due fratelli. Manera, da noi intercettato, ha confermato invece il suo primo racconto a Santa Croce Web: “Voglio che questa persona paghi per la sua prepotenza, vado avanti con la denuncia”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

Ragusa, giovane arrestato per furto di energia elettrica. Controlli a Santa Croce

I Carabinieri della Compagnia di Ragusa hanno eseguito nella giornata di ieri diverse perq…