Elettronica, Elettrodomestici, PC, Telefonia, Smartphone | Video Più Shop

A poco più di un anno e mezzo dalla fine del mandato del sindaco Franca Iurato, cambia la geografia del Consiglio comunale: si è dimesso infatti il consigliere d’opposizione Giovanni Brullo, eletto nella lista ‘Noi ci crediamo – Giovanni Barone Sindaco’. Brullo, che non aveva partecipato alle ultime sedute del Consiglio, sancendo di fatti una presa di distanza dalle decisioni del consesso e dall’attività politica del suo gruppo, ha scritto al vice-presidente del Consiglio e a tutti i consiglieri una lettera di dimissioni che è già stata protocollata. Nelle prossime sedute consiliari si procederà alla sua surroga. Al posto di Brullo dovrebbe subentrare Santina Caccamo, prima dei non eletti, che però deve sciogliere le riserve. In caso di rinuncia toccherà ad Onofrio Lacriola. Senza Brullo, l’opposizione – già composta da Agnello, Brancato, Portelli, Pernice e dagli indipendenti Pluchino e Di Marco – dovrebbe poter contare su un settimo membro effettivo e avere un peso maggiore nelle decisioni. Per il ruolo di nuovo presidente del Consiglio, intanto, circola con forza il nome dell’attuale vice-presidente, Guglielmo Fidone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

Cartellone sparisce per la festa, poi riappare:”Perché blackout democratico?”

Ventiquattr’ore per vedere due cartelloni sparire e riapparire in piazza. Quello del grupp…