Elettronica, Elettrodomestici, PC, Telefonia, Smartphone | Video Più Shop

Quanto è importante, piano triennale delle opere pubbliche alla mano, la rete fognaria per l’Amministrazione di Santa Croce Camerina? Il sindaco, con una rettifica al nostro precedente articolo, ha evidenziato come la realizzazione (generica) della rete fognaria, sia stata inserita nel piano come ‘priorità 1′. Che vuol dire tutto e niente. Nel corso delle dichiarazioni di voto, infatti, l’opposizione si è lamentata per il fatto che la riqualificazione dell’area dell’ex caserma di Punta Secca fosse “preferita” alla stessa rete fognaria. E’ solo un fraintendimento o c’è di più? Ci viene in soccorso il consigliere Gaetano Pernice, con una nota che contiene “alcune doverose precisazioni scevre da ogni commento politico, al fine di consentire ai cittadini, al di là di semplicistiche dispute politiche, di poter serenamente valutare le informazioni fornite”.

“Nel programma triennale OO.PP. 2015-2017 – esordisce Pernice – si legge: “Rete fognante in ALCUNE vie di S.Croce e di P.Secca” quale nuova costruzione da realizzare. BEN SI COMPRENDE che ad una lettura superficiale potrebbe rientrarvi tranquillamente qualunque via, atteso il fatto che non vengono specificate le vie. Parrebbe semplice pertanto pensare che la via di fronte casa propria, potrebbe rientrare nell’opera da realizzare. PECCATO che poco più sotto, sempre nel medesimo piano triennale, nella medesima pagina, venga riportato quale NUOVA COSTRUZIONE la “realizzazione condotta fognaria tratto Piazza Mercato Vecchio-impianto di sollevamento di Largo Fontana” e quale opera di ristrutturazione il “rifacimento condotta fognaria e reti in sottosuolo via Salvo D’Acquisto, via Cesare Battisti, piazza Mercato Vecchio”. QUESTE IMPORTANTISSIME OPERE, RITENUTE TALI DAI CONSIGLIERI DI OPPOSIZIONE sono state classificate con priorità 2 dall’Amministrazione e attenzionate dai medesimi consiglieri di opposizione che hanno presentato apposito emendamento per portarle a priorità 1. OVVIAMENTE – evidenzia Pernice – tale emendamento è stato BOCCIATO. E’ stato bocciato anche un altro emendamento presentato dall’opposizione che chiedeva un chiaro e preciso impegno da parte dell’Amministrazione di destinare prioritariamente i fondi previsti per la realizzazione/ristrutturazione di tratti di fognatura nelle vie contigue alla via Pietro Micca e Mario Riera, oltre che via Fleming, sino a Largo Fontana. OVVIAMENTE anche tale emendamento è stato bocciato dalla maggioranza.

Si è ritenuto infatti da parte dell’opposizione tutta che alcune opere quali la realizzazione di importanti tratti fognari, utili anche per la messa in sicurezza del territorio sotto il punto di vista della protezione civile, DEBBANO avere la dovuta priorità a scapito di qualunque spesa volta soltanto all’abbellimento di una minuscola parte del territorio santacrocese. OLTRE alla già approvata (da parte dei consiglieri di maggioranza) dell’accensione di un mutuo di ben 385.000,00 euro DA SPENDERE A PUNTA SECCA, ADESSO è stata approvata anche l’accensione di un mutuo di ben 568.000,00 euro per la realizzazione del belvedere SEMPRE a Punta Secca e… non finisce qui! Il piano triennale prevede anche una somma di euro 550.000,00 a titolo di manutenzione e riqualificazione di piazza della Concordia nella borgata di Punta Secca!!!

Francamente appaiono un po’ troppe tutte queste somme da spendere ESCLUSIVAMENTE a Punta Secca a detrimento di altre opere più urgenti e necessarie da realizzare sia nel centro cittadino che nelle località di Casuzze, Caucana e Punta Braccetto. Abbiamo presentato anche un emendamento che prevedeva per il 2016 lo stanziamento di una somma pari ad euro 15.000,00 per affrontare degnamente e risolvere il problema delle alghe lungo il nostro splendido litorale costiero, rendendo in tal modo più decorose le nostre spiagge, consentendo un migliore apprezzamento delle stesse da parte dei bagnanti, locali o meno, e consentendo alle attività commerciali che insistono regolarmente sulle nostre spiagge di non avere un nocumento. OVVIAMENTE il nostro emendamento per risolvere il problema alghe per l’estate 2016 è stato BOCCIATO. E’ stato altresì bocciato il nostro emendamento che prevedeva il miglioramento della vivibilità delle nostre vie e locali pubblici a favore delle persone a ridotta mobilità (vedasi accesso ai bagni pubblici comunali e loro fruibilità da parte di TUTTI solo per fare un esempio). Invito i cittadini a riflettere su un punto: ma il pagamento dei mutui che da qui a breve verranno accesi, da quando verranno iniziati a pagare???”.

3 Commenti

  1. Giulia

    1 dicembre 2015 a 10:07

    Il sig pernice dovrebbe anche spiegare alla cittadinanza perché hanno tolto con un emendamento votato a loro favore grazie anche ad un traballante consigliere che ancora non si capisce da che parte sta, i 30,000 euro che servivano per il progetto delle rete fognaria e li hanno destinati altrove.
    Da un parte fate i paladini della giustizia per le opere primarie, e dall’altra togliete i soldi per la loro realizzazione. Spieghi questo alla cittadinanza!!

    Rispondi

    • Luca Agnello

      2 dicembre 2015 a 01:40

      Te lo spiego io. I 30mila euro erano già inseriti per incarichi professionali esterni ( nonostante un ufficio tecnico con 3 architetti e 6 geometri ) quando la maggioranza ancora non considerava prioritaria per il 2015 la sistemazione della rete fognaria. Noi non abbiamo creduto a questa balla e abbiamo preferito destinarli alla ristrutturazione delle scuole. Se avevano tanto interesse a sistemare subito la rete fognaria, la inserivano come prioritaria già al primo consiglio comunale utile ( dove i 30mila euro invece erano già presenti ). Se avevano tanto interesse a sistemare subito la rete fognaria si sarebbero presentati coi prezzi delle spese aggiornati, così come hanno fatto per il Belvedere di Punta Secca. Vi indicano la Luna e voi continuate a guardare il dito ! Sveglia !

      Rispondi

  2. emanuele

    1 dicembre 2015 a 17:00

    ………….ma questo cazzo di belvedere quale utilità dà al paese? Ma l’igiene e la pulizia secondo me sta al primo posto; e poi tanti soldi e non si parla assolutamente di p. braccetto e allora perchè “i puntabraccettari” non dovremmo essere esentassi? Se tra le OO.PP. da realizzare si eliminasse P.Secca penso che i soldi basterebbero senza ricorrere a mutui onerosi……………

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

Frasca: “Tre beni confiscati alla mafia nel patrimonio immobiliare del Comune”

Il Comune di Santa Croce Camerina ha dichiarato la propria disponibilità all’acquisizione …