Elettronica, Elettrodomestici, PC, Telefonia, Smartphone | Video Più Shop

“Il mutuo per la realizzazione del Belvedere di Punta Secca ci costerà oltre 1 milione”. Luca Agnello, all’indomani della concessione dell’area dell’ex caserma dal Demanio marittimo al Comune di Santa Croce, si sofferma sul futuro di quel sito. L’Amministrazione comunale di Santa Croce, nel suo progetto, prevede la realizzazione di una piazza, con annessa illuminazione pubblica e area giochi per bambini. Sarà un luogo di ritrovo per le famiglie, ma secondo Agnello a ‘caro prezzo’: “I cittadini pagheranno quasi 40mila euro l’anno per trent’anni. E’ vero che la lista ‘Il Paese che vogliamo’ aveva inserito il belvedere fra le sue priorità, ma non ci avevano spiegato che avremmo dovuto pagarlo coi nostri soldi”. GUARDA IL VIDEO CLICCANDO SOTTO

ATTENZIONE! BELVEDERE A PUNTA SECCA! MUTUO DA 1 MILIONE DI EURO

Posted by Luca Agnello on Giovedì 3 dicembre 2015

11 Commenti

  1. OSSERVATORE

    3 dicembre 2015 a 16:55

    …che monotonia, Dr. Agnello. Si rassegni! Se aveva in mente, in futuro, di assumersi la paternità di questo successo… pazienza non potrà più farlo. Lasci stare il “politichese” del significato delle sue memorabili “picconate” e guardi la realtà dei fatti, senza girare troppo attorno alla cosa! Non parlava di “investimenti per il turismo”? Bhe, mi pare sia questo un esempio lampante! Ora, finalmente, i Cittadini senza bende negli occhi hanno capito fino in fondo: Quel sito é a beneficio di tutti, anche se è costato un fastidioso “intervento” delle IENE!!! Meno male: Forse è stata la spinta giusta per concludere la vicenda!

    Rispondi

    • Luca Agnello

      3 dicembre 2015 a 20:22

      Il politichese lo lascio a chi gira intorno alle cose senza mai entrare nel merito o addirittura scappa dalle risposte con comiche supercaxxole. La vicenda è tutt’ altro che conclusa ( forse si concluderà nel 2047 a mutuo estinto ). Credo sia corretto offrire ai cittadini una disamina più chiara non di COSA si vuole fare ( che sostengo apertamente e ne riconosco il merito ) ma di COME si vuole fare. Abbiamo espressamente offerto la disponibilità a trovare insieme una forma di finanziamento per questa opera che non sia restringere la capacità di indebitamente dell’ Ente per altre opere future. La invito, vista la sua costante attenzione più a quello che diciamo noi che a quello che combina questa amministrazione, a esprimere un giudizio sui contenuti e sarei anche disposto a fare pubblica ammenda, qualora si dimostrasse che abbia detto cose non vere.

      Rispondi

  2. Antonello Firullo

    3 dicembre 2015 a 22:16

    Osservatore eterno anonimo posto che l’avere ottenuto la concessione ora dopo un anno dalla demolizione certifica appunto quanto denunciato che il Comune ha demolito senza concessione, cmq lei è totalmente fuori idea di cosa è il turismo non sarà certamente il belvedere a portare i turisti. Vi siete salvati per la casa di Montalbano ma potrebbe finire tutto come tutte le cose belle. Pensate invece a quel minimo di servizi che riuscite a garantire per il turista perché siete messi proprio male a partire dagli accessi in spiaggia alle persone diversamente abili per un turismo accessibile e non dimentichi che sono sempre attive due inchieste su questa vicenda altro che iene.

    Rispondi

  3. Mariuccia

    4 dicembre 2015 a 12:00

    Abbiamo un paese che fa letteralmente pena, ma si pensa ad criticare le ideologie degli altri, piuttosto che osservare il totale degrado di un paese totalmente abbandonato a se stesso. Caro osservatore, cerchi di osservare le cose più importanti, invece di fare il patetico cabarettista!!!

    Rispondi

  4. Giovannella

    4 dicembre 2015 a 12:06

    Trovo tutto molto squallido e triste, a partire da questa penosa amministrazione che lascia piuttosto desiderare, e finire con i puntuali commenti di questo osservatore, che sono in perfetta sintonia con una ridicola e scadente amministrazione.

    Rispondi

  5. Giuseppe

    4 dicembre 2015 a 12:39

    Bravo Agnello
    Tutto perfetto! Video in stile Roberto da Crema, simpatia e slang ggiovane a go go anche nei commenti (supercaxxole, 2047) e qualche parola “pseudo-tecnica” per ricordare alla gente che vuoi fare il politico e forse addirittura il sindaco. Spera che i “tuoi amati” cittadini si ricordino di tutto questo tuo sbracciarti alle prossime elezioni e ti votino. Io spero di no così continuerai a regalarci video ridicoli. Ciao

    Rispondi

  6. OSSERVATORE

    4 dicembre 2015 a 15:08

    Care Giovannella e Mariuccia, sapete cos’è davvero penoso (tanto per utilizzare un eufemismo)? Vedere personaggi nascosti agli angoli di P. Secca, col cellulare penosamente nascosto, per avvisare una tale troupe televisiva del passaggio dell’Ass. Allú in modo da tendergli un “agguato” … o sentire lezioni di turismo da chi vuole (così come ha tentato senza successo a M. di Ragusa) l’anarchia più assoluta sugli orari dei locali pubblici o sul piano spiagge. Riguardate con attenzione il “servizio” delle IENE quando viene mostrato, per pochissimi secondi, il progetto del tanto desiderato “hotel”, “punto ristoro”, “solarium” o quant’altro, e noterete di certo che qualcosa non quadra… Questo sì é penoso! Che poi l’Amministrazione sia latitante ed incapace é un altro discorso… Ciá

    Rispondi

  7. Antonello Firullo

    5 dicembre 2015 a 08:28

    Bene osservatore delle miei ciabatte, finalmente ho capito chi sei e soprattutto chi difendi. Sei proprio un idiota e ti dico perché: innanzitutto il piano spiagge di Marina di Ragusa è stato prontamente opposto da me e da altri sette concessionari e si sta procedendo alla sospensione dello strumento programmatico al tar di Catania in quanto errato e in modo palese e presto sarà di dominio pubblico poi per quanto riguarda l’ordinanza antirumore sempre a Marina di Ragusa la informo, poi, caro osservatore non più anonimo e ignorante che il tar di Catania con sentenza ha posto obbligo al comune di Ragusa di formulare il proprio regolamento fonometrico territoriale E NON LA SOLITA ORDINANZA SINDACALE ANTIRUMORE CHE È ILLEGITTIMA. Pensi a fare il suo lavoro caro osservatore e si informi meglio prima di sparare balle come la sindaca e si occupi della sua città e non di Marina di Ragusa che per quanto mi riguarda ho contribuito con la mia struttura a migliorare il turismo. Mi saluti l’assessore perché ti ho sgamato anche se sei anonimi.

    Rispondi

  8. velardis

    5 dicembre 2015 a 13:16

    Fa sempre piacere leggere gli interventi dell’ineffabile sig. Firullo, sempre pertinenti in merito ai contenuti e sulla sostanza dell’argomento, mai fuori le righe, offensivi e soprattutto rispettosi delle opinioni degli altri. Lui si depositario dell’unica verità. Complimenti.

    Rispondi

  9. Antonello Firullo

    6 dicembre 2015 a 10:09

    Per avere offeso chi un anonimo come lei Velardis? Abbiate le palle di mostrarvi al pubblico come faccio io e anche altri invece di commentare sotto mentite spoglie. Godardi che non siete altro voi che parlare e giudicate a difesa di chi ha commesso atti illegittimi. Uscite allo scoperto, coraggio!!

    Rispondi

  10. Velardis

    6 dicembre 2015 a 16:01

    Permalosetto!!!

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

Frasca: “Tre beni confiscati alla mafia nel patrimonio immobiliare del Comune”

Il Comune di Santa Croce Camerina ha dichiarato la propria disponibilità all’acquisizione …