Elettronica, Elettrodomestici, PC, Telefonia, Smartphone | Video Più Shop

E’ un Santa Croce in crescendo quello che ha chiuso il girone d’andata del campionato di Promozione, attestandosi a un solo punto dalla griglia dei playoff. Il nuovo anno si prospetta ricco di emozioni per la squadra cara ai presidenti Marco Agnello e Giuseppe Micieli, che sembra aver archiviato definitivamente il brutto periodo di oscuramento di metà ottobre che portò alla perdita di molte posizioni di classifica. La squadra allenata da Calogero La Vaccara ha cambiato registro e dal derby contro la New Team, ha infilato, uno dopo l’altro, una serie di risultati utili consecutivi, ottenendo al giro di boa una posizione in classifica ottima per poter ambire agli obiettivi prefissati ad inizio campionato. Tutto merito della tenacia del tecnico saccense, ma altrettanta lungimiranza della dirigenza camarinense, in primis dei presidenti Micieli e Agnello che hanno creduto nelle qualità di La Vaccara, scacciando veementemente ogni proposta di esonero. La società biancazzurra, inoltre, nei momenti di difficoltà ha dimostrato grande compattezza, rilanciando sulle possibilità di conquistare i playoff con gli arrivi di Domicoli Puglisi, Criscione e Bufalino. “La nostra è una società formata da gente seria che oltre a essere i primi tifosi del Santa Croce, valutano, soprattutto, l’aspetto umano nelle varie situazioni di difficoltà. – dice il presidente Giuseppe Micieli (nella foto)– Abbiamo voluto fortemente trattenere il nostro allenatore e siamo stati ripagati con un finale di girone entusiasmante. Ci aspettiamo che alla ripresa del campionato il trend non cambi, per continuare a nutrire le speranze di un posto nei playoff”. La squadra, intanto, ha ripreso gli allenamenti e dopo le festività di capodanno, sosterrà una gara amichevole, probabilmente contro il Modica. Il tecnico La Vaccara così avrà modo di provare il nuovo arrivato Puglisi e potrà testare le condizioni fisiche del gambiano Jatta e di Damiano Buscema che stanno recuperando da vari infortuni. Tempi ancora lunghi invece per il difensore Andrea Buscema, fratturatosi il quinto metatarso del piede ad Aragona e che non potrà scendere in campo prima della fine di gennaio. Tali condizioni fisiche precarie di alcuni giocatori potrebbero indurre la società a guardarsi intorno nel mercato degli svincolati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

Real Boys, sfilano al Kennedy i baby-calciatori di 6 e 7 anni: lo sport è festa

Nel giorno della festa dell’Immacolata, allo stadio comunale di Santa Croce la Madonna è s…