biancadinavarra
2184x268micieli
onoranzescillieri
attualmobili1350

L’ultimo saluto al piccolo Klevis: eseguita l’autopsia sul corpicino

0 148

Il corteo funebre è partito questa mattina da Casuzze e, dopo un breve giro dalla piazza Vittorio Emanuele, si è concluso al cimitero di Santa Croce, dove il piccolo Klevis, 11 mesi, sarà sepolto con rito musulmano. Una storia tragica che ieri ha vissuto il suo epilogo: l’autopsia eseguita sul corpo del bambino, morto giovedì scorso, in seguito a una crisi, all’ospedale Maria Paternò Arezzo di Ragusa. Klevis, figlio di una coppia albanese trapiantata a Santa Croce da anni, era stato trasportato in ospedale mercoledì scorso a seguito di vomito a diarrea. Poi, dopo un breve periodo di osservazione, era stato dimesso. Il piccolo, però, ha avuto una nuova crisi e il ritorno al Pronto Soccorso questa volta è stato vano: all’alba di giovedì Klevis è morto. Restano da stabilire le cause del decesso: si ipotizza un batterio letale. Ma l’autopsia, eseguita dal medico legale Francesco Coco e dal primario facente funzioni della Neonatologia dell’ospedale Umberto I di Siracusa Massimo Tirantello, farà chiarezza. I risultati dell’esame saranno depositati entro 90 giorni. E’ stata la famiglia, tramite una regolare denuncia, a chiedere l’esame autoptico. Anche l’Azienda Sanitaria Provinciale ha aperto un’indagine interna per stabilire eventuali responsabilità dei medici. Restano una bara bianca e un piccolo angelo volato in cielo, oltre alla comprensibile disperazione di famiglia e amici.

Ricevi aggiornamenti in tempo reale direttamente sul tuo dispositivo, iscriviti ora.

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.