Elettronica, Elettrodomestici, PC, Telefonia, Smartphone | Video Più Shop

Veronica Panarello, accusata di aver ucciso il figlio Loris e di averne occultato il cadavere, rischia di non vedere più il figlioletto più piccolo di 4 anni. La donna, stando alla ricostruzione immediatamente successive alla perizia psichiatrica sostenuta, non sarebbe più in grado di esercitare le funzioni genitoriali. L’udienza sull’affidamento si è svolta venerdì mattina presso il Tribunale dei minori di Catania, che non si è ancora espresso. Veronica Panarello non sarebbe inoltre affetta da particolari patologie psichiatriche. “La capacità genitoriale non associata ad una patologia psichiatrica è difficile da sostenere, quindi non capiamo a cosa possa essere ancorata”, ha dichiarato Francesco Villardita, il legale della mamma di Loris, specificando di aver fatto “richiesta di reclamo dei periti per fornire dei chiarimenti dal momento che non avevano risposto ad alcuni punti avanzati dai nostri consulenti tecnici di parte”. In precedenza, sostiene Villardita, “sono stati fatti test che nella perizia non sono stati valutati”, come un “test la cui valutazione comporta scelte particolari sotto il profilo psichiatrico”. Di altro avviso il legale di Davide Stival, il padre di Loris, secondo cui “la perizia è completa e ha risposto ad ogni tipo di valutazione”. Il fratellino di Loris intanto è temporaneamente affidato al papà Davide e alla nonna paterna.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

Vittoria: rubati trattore, biciclette e impastatrici. Arrestato uomo di 46 anni

La Polizia di Stato – Squadra Mobile, Commissariati di Modica e Vittoria – ha denunciato p…