Elettronica, Elettrodomestici, PC, Telefonia, Smartphone | Video Più Shop

La capolista Nissa trova un baluardo ostico nel Santa Croce e alla fine di novanta minuti giocati ad ottimi ritmi da entrambe le formazioni, riesce a portare via un prezioso pareggio. Il Santa Croce di mister Calogero La Vaccara, invece, ha tanto da recriminare per le tante occasioni da rete sprecate e per un netto rigore non assegnato dal direttore di gara che poteva cambiare le sorti del match. Il pareggio, comunque, è un ottimo risultato che, considerando le assenze dei locali (Andrea Buscema, Arena, Cassibba, La Vaccara, Iurato e il neoacquisto Marco Adamo) era già ben accolto prima del via. Al triplice fischio finale, però, c’è molta delusione nel clan biancazzurro, ma maggiore consapevolezza di poter raggiungere i playoff e potersela giocare con tutte le big. Sulla sponda Nissa, invece, si è sentita fortemente l’assenza del metronomo Di Maria; l’esclusione dal primo minuto dell’ariete Genova ha spuntato ulteriormente un reparto nel quale Scarantino e Ferraro hanno parecchio deluso. La cronaca. La Vaccara per opporsi al quotato avversario prediligeva una difesa forte a quattro e un centrocampo con il rientrante Damiano Buscema a fianco di un intraprendente Hydara. Primo tempo scarno di emozioni: al 5’ si fanno vedere subito gli ospiti con un passaggio filtrante di Milanesio per Di Franco, con quest’ultimo che tirava debolmente fra le braccia di Annese. Al 30’ sugli sviluppi di una punizione calciata da Puglisi, Buscema si divorava il vantaggio, sparando alle stelle da posizione centrale. Nella ripresa Cartone proponeva in campo Genova, ma l’attacco ospite continuava ad avere le polveri bagnate con Di Franco al 20’ che da buona posizione sparava fuori. Al 22’, invece, era Ammendola afare il miracolo su un tiro preciso di Puglisi destinato sul fondo della rete. Al 38’ l’arbitro negava un rigore sacrosanto per fallo di mani di Italiano, dando il vantaggio a Incardona che da pochi passi si faceva parare il tiro da Ammendola. Al 47’ l’ultima emozione con un errore gigantesco di Ammendola in uscita che favoriva al tiro Baeli, ma sulla linea salvava Italiano. Era l’ultima azione della gara che anticipava il triplice fischio finale.

IL TABELLINO

Upd Santa Croce-Sporting Nissa 0-0

Santa Croce: Annese, Jatta, Silva, Buscema, Puglisi, Basile, Baeli, Hydara, Domicoli, Incardona, Criscione. A disp.: Barrera, Carnazza, Campo, Gravina, Hoxha, Tumino. All. La Vaccara

S. Nissa: Ammendola, Calvaruso, Lamantia (30’ st Vaccarella), Firingeli, Italiano, Milanesio, Musumeci, Bevilacqua, Scarantino (1’ st Genova), Di Franco, Ferraro A disp.: Di Marco, Galati, Bognanni, D’Auria, Privitera.  All. Cartone

Arbitro: Marco Mirabella di Acireale (Cardona e Fisichella) 

Note: Spettatori 150 Circa.

Ammoniti: Buscema, Jatta (SC); Lamantia, Italiano, Milanesio, Bevilacqua, Ferraro (SN)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

Calcio, Promozione: Santa Croce, vittoria in rimonta. Sbancata Carlentini (1-3)

Il Santa Croce riparte alla grande dopo il pari deludente di settimana scorsa contro il Be…