Elettronica, Elettrodomestici, PC, Telefonia, Smartphone | Video Più Shop

Il CS Kamarina, nel campionato di serie C1 di calcio a 5, rimedia una sonora sconfitta per 7-3 sul campo del Cus Palermo, ma grazie alle sconfitte delle rivali nella corsa per la salvezza, non pregiudica di molto il suo stato di classifica. La squadra di mister Concetto Salone, infatti, rimane agganciata al treno play out che ancora distano di sole due lunghezze. La gara di sabato sera contro i giallorossi palermitani, nonostante la sconfitta, ha rimarcato i grandi miglioramenti fatti vedere dall’inizio del nuovo anno dalla squadra biancazzurra che nell’arco dei sessanta minuti di gioco ha giocato a viso aperto contro gli avversari. Il risultato sonante venuto fuori a fine gara, infatti, non è lo specchio esatto dei valori visti in campo, giacché gli uomini di Salone sono stati in partita fino a pochi minuti dal termine della gara, vale a dire fino a quando il trainer camarinense nell’intento di recuperare il gap di 5-3 per i locali, decideva di giocare con il portiere di movimento. Fino a quel momento il Kamarina aveva ribattuto colpo su colpo agli avversari, chiudendo la prima frazione di gioco sul punteggio di 2-1 per il Cus. Sul 5-3 e con il portiere di movimento i camarinensi non sono riusciti a colmare la differenza dello score, anzi hanno subito le reti del 6-3 con un tiro da oltre centrocampo a porta sguarnita e il successivo 7-3 sugli sviluppi di un calcio di punizione per fallo di mani del portiere di movimento oltre la linea d’aria che gli è costata pure l’espulsione. Archiviata questa sconfitta il CS Kamarina si preparerà per la difficile trasferta di sabato prossimo contro il lanciatissimo Assoporto Melilli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

Calcio, il Santa Croce si gode i tre punti. Lucenti: “Era solo la prima battaglia”

E’ arrivata contro lo Sporting Priolo la prima vittoria in campionato per il Santa Croce c…