Elettronica, Elettrodomestici, PC, Telefonia, Smartphone | Video Più Shop

Pubblichiamo e riceviamo la nota di Antonio Firullo riguardante l’ambulatorio di cardiologia pediatrica di Modica: “Da qualche giorno giungono notizie, divulgate solo dalla stampa, riguardante la nascita di un nuovo ambulatorio di cardiologia pediatrica all’Ospedale Maggiore di Modica per i bambini da 0 a 12 anni.

Un ambulatorio pediatrico “d’eccellenza”, come si legge dalle dichiarazioni di due medici….”unico in provincia”… e ….”tra i pochi in Sicilia”….. .

Notizie esternate e confermate da due medici dell’Ospedale Maggiore di Modica, il Dottore Piero Bonomo, direttore Sanitario del nosocomio e il Dott. Guglielmo Piccione, responsabile del reparto di Cardiologia, non per ultimo, addirittura, anche dal Sindaco di Modica, Ignazio Abbate che elogia e in tutti i sensi il reparto di Cardiologia di Modica come un reparto d’eccellenza.

Posto che, l’avvenimento, sé vero, sarebbe un importante servizio pubblico in più, utile alla collettività cittadina e non solo a quella di Modica ma di tutta la Provincia, mi corre l’obbligo, però,  precisare alcuni passaggi che, a mio avviso, sono parecchio anomali ma soprattutto differenti alle dichiarazioni rese pubblicamente dai due medici e avallate anche dal Sindaco della città di Modica, Ignazio Abbate.

Innanzitutto mi preme chiarire che all’Ospedale Maggiore di Modica, per quanto mi è dovuto sapere, non esiste alcuno ambulatorio specializzato in cardiologia pediatrica in favore dei bambini da 0 a 12 anni. Ed ancora rammento, soprattutto ai due medici, il dott. Bonomo e il dott. Piccione, rei di avere dichiarato pubblicamente che il neo ambulatorio di Modica per i bambini è l’unico in provincia di Ragusa che, invece, il servizio di pediatria cardiologica è già esistente da parecchi anni, più di venti all’Ospedale Maria Paternò Arezzo di Ragusa di cui era direttore il Dott. Cintolo Carmelo, oramai in pensione e sostituito, a tutt’oggi, dalla Dottoressa Rosanna Di Pasquale.

Per maggiore chiarezza personale ho interpellato telefonicamente il CUP (Centro di Prenotazione) per prenotare, appunto, una visita medica di cardiologia pediatrica per un bambino al neo ambulatorio all’Ospedale Maggiore di Modica e con molta sorpresa, in tutta risposta mi è stato riferito che non è possibile alcuna prenotazione in quanto a Modica non vi è un servizio ambulatoriale per una visita cardiologica pediatrica ma, invece, c’è a Ragusa, all’OMPA, appunto, aggiungendo, addirittura, che tali informazioni, dell’ambulatorio di cardiologia pediatrica al Maggiore di Modica, non risultano veritiere.

Quindi, sono incomprensibili e soprattutto sembrano, alla luce di quanto accertato, non veritiere le dichiarazioni rese pubbliche alla stampa, peraltro, in più occasioni, da parte dei due medici di Modica, il dott. Bonomo e il dott. Piccione e avallate anche dal Sindaco di Modica, Ignazio Abbate. Dichiarazioni che ritengo gravi atteso che potrebbero illudere il cittadino, ignaro e speranzoso, a presentarsi con i propri figlioli dai medici del reparto di Cardiologia di Modica pretendendo, appunto, una visita pediatrica cardiologica che non può ricevere.

Quale il motivo per cui i due medici il dott. Bonomo e il dott. Piccione e il Sindaco Abbate sponsorizzano pubblicamente, già da tempo, un reparto come quello della cardiologia pediatrica a Modica, addirittura d’eccellenza, ancora inesistente, discriminando, così, del tutto quello già esistente e da anni a Ragusa, e soprattutto, mancando di rispetto anche all’operato dei colleghi dei reparti di Cardiologia di Ragusa e Vittoria che sono riconosciuti, davvero, d’eccellenza in provincia di Ragusa e anche oltre.

Quale la necessità di queste dichiarazioni? Forse una strategia politica in favore della città di Modica atteso che, com’è notorio a tutti, il Sindaco Abbate in più occasioni si è interessato dell’Ospedale Busacca di Scicli, la mia città, proponendone, addirittura, la chiusura. Oppure, forse, c’è dell’altro, a noi cittadini sconosciuto?

Perché non è Lei, in qualità di Manager di Ragusa, unico deputato per legge, a dichiarare pubblicamente dell’avvenuta nascita di un nuovo reparto di cardiologia pediatrica all’Ospedale Maggiore di Modica, invece del Sindaco e del dott. Bonomo e del dott. Piccione che, peraltro, quest’ultimo, risulta non essere il primario del reparto di Cardiologia dell’Ospedale Maggiore di Modica ma soltanto un responsabile, designato, peraltro, senza alcun bando pubblico per la nomina di un nuovo Primario al reparto di Cardiologia di Modica e quindi senza l’applicabilità dell’articolo 18, come sancito dalla Legge. Chi ha nominato il dott. Piccione e con quale criterio come responsabile del reparto cardiologia dell’Ospedale di Modica se la legge, sembra, non consentire tale procedimento?

Preso atto di quanto sopra dichiarato, auspico, invece, che siano garantiti, nel migliore dei modi, i servizi sanitari esistenti. La deputazione politica della nostra Provincia, tutta, riconosca il fallimento delle proprie azioni messe in atto fino adesso per salvaguardare la salute pubblica dei cittadini e si adoperi, al più presto e nei migliori modi, per garantire nelle strutture pubbliche sanitarie medici e mezzi necessari per salvare la vita di tutti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

“Posti di lavoro in cambio dei voti della Stidda”: le accuse all’ex sindaco Nicosia

L’hanno ribattezzata Operazione “Exit Poll”, visto il legame con la poli…