Elettronica, Elettrodomestici, PC, Telefonia, Smartphone | Video Più Shop

Nuovi controlli antidroga in Piazza San Giovanni a Ragusa, ove l’attenzione da parte dei Carabinieri è sempre ai massimi livelli per reprimere le attività di spaccio di sostanze stupefacenti che si sono registrate negli ultimi tempi. Nel corso di uno dei servizi specificatamente predisposti su disposizione del Comando Provinciale, svolto da personale in abiti civili per potersi meglio confondere tra le numerose persone che affollano la piazza a ogni ora del giorno, i Carabinieri notavano un ragazzo a loro già noto, poiché in passato denunciato per reati in materia di stupefacenti, ossia AIELLO Giuseppe Sergio che, nei mesi scorsi, in una circostanza, era riuscito a scampare all’arresto solo perché, prima di essere definitivamente immobilizzato dai Carabinieri, riusciva letteralmente a mangiare lo stupefacente che aveva con se e destinato allo spaccio, cavandosela solo con una denuncia a piede libero. Questa volta però i militari decidevano di agire diversamente e, appena notato che un altro giovane ragazzo si avvicinava all’AIELLO scambiandosi con lui qualcosa con mossa fulminea, per poi allontanarsi repentinamente, pedinavano tale ragazzo per un breve tratto, per poi fermarlo e sottoporlo a perquisizione personale, nel corso della quale gli veniva rinvenuta una dose di sostanza stupefacente del tipo marijuana, accertando quindi che lo scambio che avevano notato poco prima era proprio quello relativo alla compravendita di sostanza stupefacente che AIELLO aveva venduto a tale ragazzo.

Contemporaneamente un’altra pattuglia composta da altri militari procedeva, invece, a fermare l’AIELLO, che veniva anche lui sottoposto a perquisizione personale e domiciliare, nel corso della quale gli veniva rinvenuta una somma di denaro ritenuta provento dell’illecita attività di spaccio di stupefacenti e quindi sequestrata, materiale utile al confezionamento delle dosi di stupefacente, tipo carta stagnola e ritagli di buste di plastica, e alcune dosi di sostanza stupefacente del tipo anfetamina, a dimostrazione che la sua attività di puscher era ben avviata e non era limitata alla solo marijuana, ma anche ad altri tipi di stupefacenti, proprio per soddisfare tutte le richieste dei suoi clienti. Per tale motivo, vista anche la sua recidività, AIELLO Giuseppe Sergio veniva tratto in arresto per il reato di spaccio di sostanza stupefacente e, dopo le formalità di rito, su disposizione del Sostituto Procuratore della Repubblica di Ragusa, dott.ssa Giulia Bisello, è stato associato presso la sua abitazione in regime di arresti domiciliari. Oggi stesso, però, AIELLO dovrà comparire davanti al Giudice Monocratico del Tribunale di Ragusa, per la convalida dell’arresto e il relativo processo per direttissima. In ogni caso i controlli e i servizi antispaccio in Piazza San Giovanni da parte dell’Arma, verranno ripetuti sempre più frequentemente, al fine di assicurare tranquillità nel centro storico e dare la possibilità ai ragusani di potere godere in tutta serenità di uno dei salotti buoni della città, magari sorbendo una consumazione in uno dei locali della piazza, senza dover assistere a situazioni di degrado determinate dalla presenza di tossicodipendenti proprio davanti alla Cattedrale di San Giovanni Battista, ossia in uno dei luoghi più sacri di Ragusa. A tal proposito l’Arma del Carabinieri invita alla collaborazione tutti i cittadini, mediante la segnalazione, in forma anonima sul numero di emergenza 112, di tutte le situazioni di degrado e d’illegalità e dei luoghi ove le stesse si svolgono, in maniera tale da svolgere servizi e attività investigative sempre più mirati, con la garanzia che in nessun modo verrà rivelata la fonte dell’informazione.

AIELLO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

Calcio – Lucenti dopo la vittoria di Carlentini: “Non esaltiamoci troppo”

La vittoria più inaspettata del Santa Croce è arrivata domenica scorsa sul campo del forte…