Elettronica, Elettrodomestici, PC, Telefonia, Smartphone | Video Più Shop

La dott.ssa Maria Carmela Librizzi , Prefetto di Ragusa, ha presieduto ieri mattina , presso l’Ufficio territoriale di governo , una riunione del Comitato per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, alla quale hanno partecipato i comandanti provinciali delle Forze dell’ordine : Il Ten. Coll. Sigismondo Fragrassi per i Carabinieri, il Coll. Claudio Solombrino per la Guardia di Finanza , il Questore dott. Giuseppe Gammino per la Polizia di Stato; presenti anche il Sindaco di Modica ed il Vice Sindaco di Ragusa, accompagnati dai Dirigenti dei rispettivi Corpi di Polizia locale . L’incontro ha avuto come oggetto di argomento :la situazione della sicurezza pubblica nel Comune di Ragusa e nelle zone rurali al confine delle realtà comunali di Modica e del Capoluogo, con particolare riferimento ai fenomeni dei furti che hanno di recente interessato le citate realtà territoriali.

Il vertice in Prefettura, è scaturito non solo dalla necessità di dare corso, a livello territoriale, ad una strategia di interventi orientata ad incrementare le azioni di prevenzione e di vigilanza del territorio, ma anche dall’esigenza di dare una risposta alle preoccupazioni, al senso di allarme sociale ed alla percezione di insicurezza dei cittadini e degli operatori economici determinata dai furti che si sono recentemente verificati in danno delle aziende produttive (in primis la Zona Industriale di Ragusa ) e nelle unità abitative ed economiche insistenti nelle campagne modicane di Monte Margi, Cinquevie, Bussello, Balato di Modica, Barato-Accaputo, Parabuto e San Giacomo. È emerso ,comunque , che i dati su base annua di questi territori non indicano sostanziali variazioni peggiorative nella consumazione di illeciti di natura furtiva, sebbene il Sindaco di Modica Abbate , ha rappresentato il disagio manifestatogli da esponenti delle comunità delle anzidette contrade di quel comune su un incremento dei reati di furto nelle abitazioni e nelle aziende agricole.

Riguardo al fenomeno dei furti, il Questore Gammino ed il Comandante dei Carabinieri Fragrassi , hanno sottolineato invece , l’intensa attività investigativa e repressiva svolta dalle forze di Polizia, per il contrasto ai reati predatori, illustrando positivi risultati a seguito di numerose operazioni , di recente svolte, fornendo dati dettagliati in ordine alle molteplici attività esperite contro la criminalità predatoria. Dopo l’ampia ed articolata discussione sulle iniziative intraprese nell’immediato ai recenti fenomeni furtivi dalle Amministrazioni comunali di Ragusa e Modica in merito all’incremento dei servizi di pattugliamento delle rispettive Polizie locali ,nei contesti territoriali in precedenza menzionati e della imminente attivazione di un sistema di videosorveglianza appena installato dal Comune di Ragusa a presidio del contesto territoriale di San Giacomo, il Prefetto Librizzi ha assicurato l’intensificazione dei servizi di prevenzione a carattere generale, di controllo e vigilanza delle anzidette aree territoriali, da realizzarsi in piena sinergia e collaborazione tra le diverse Forze di Polizia, anche tramite la pianificazione di aggiuntivi e specifici servizi di vigilanza e controllo, integrati dall’intervento delle Polizie Municipali dei Comuni di Ragusa e di Modica, questi ultimi relativamente agli ambiti territoriali di diretta rispettiva competenza.

Il Prefetto ha ribadito , poi, l’esigenza di un impegno sinergico delle Istituzioni locali che si traduca in un’attività di informazione e di sensibilizzazione nei confronti della cittadinanza affinché aumenti la consapevolezza circa le cautele ed i comportamenti da adottare per prevenire la commissione di reati predatori, attraverso l’adozione di strumenti di difesa passiva per la tutela dei propri beni. Sempre a tale fine, è stata evidenziata l’importanza che i cittadini denuncino i furti subiti e segnalino alle Forze dell’Ordine le situazioni ritenute sospette, così favorendo un senso di comunità sempre più attento, partecipe e solidale. Inoltre , ha disposto , l’intensificazione delle misure di vigilanza e delle attività di monitoraggio per la individuazione delle aree periferiche più esposte ai furti e rapine con specifiche strategie di intervento, coinvolgendo in tale attività di vigilanza e raccolta di informazioni la Polizia locale di Ragusa, coordinata dal Comandate dott. Giuseppe Puglisi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

Ragusa – Si conclude “Operazione Strascico” con altri 4 arresti: c’è anche un ex calciatore

La Squadra Mobile di Ragusa, nell’ambito dell'”Operazione Strascico”, il…