Elettronica, Elettrodomestici, PC, Telefonia, Smartphone | Video Più Shop

Dopo quindici anni di onorato “servizio” – dieci da assistente – si è chiusa domenica a Gela l’avventura arbitrale di Luca Agnello. Il santacrocese ha appeso la bandierina al chiodo al termine della gara fra Gela Calcio e Cus Palermo, che, per la cronaca, ha sancito la promozione del Gela fra i dilettanti. Agnello, in un messaggio affidato a Facebook, ha ringraziato tutte le persone che lo hanno accompagnato in questa esperienza qualificante nel mondo del calcio: “Da Gela è tutto. Grazie a tutti. Dal mio Presidente Andrea Battaglia al mio ultimo O.T. Giordano, al CRA Cavarretta, a Giuseppe Raciti grande motivatore e grande uomo, a Saro D’Anna e soprattutto a voi giovani e meno giovani colleghi che avete contribuito in questi anni a rendere ogni singolo minuto in campo una storia fantastica lunga più di 100 gare in Eccellenza e 200 in Promozione”. Esattamente 103 gare nel campionato d’Eccellenza e 221 in Promozione. Il curriculum di Agnello si è arricchito negli anni anche di 1 finale di Coppa Sicilia, 1 semifinale playoff Eccellenza, 1 finale playoff Promozione, 2 finali playoff 1° Categoria, 5 finali playoff 3° Categoria, 1 amichevole Serie A, 2 gare da assistente con l’attuale arbitro di serie A Rosario Abisso di Palermo. Ma il vanto più grande di Luca è aver avviato alla carriera arbitrale 18 ragazzi santacrocesi, inseriti stabilmente nell’organico dell’A.I.A. Ora la carriera si sposta ad osservatore arbitrale e dirigente sezionale.

Nel giorno del suo saluto ai campi da gioco, anche l’Associazione Italiana Arbitri, sezione di Ragusa, ha voluto dedicargli un messaggio: “Gela Calcio S.R.L – C.U.S Palermo è il match che sancisce la fine della carriera arbitrale (sul terreno di giuoco) di Luca Agnello. Classe 1981, originario di Santa Croce Camerina, esordisce nella stagione 2001/2002 a 20 anni come Arbitro Effettivo e lo sarà per altri cinque anni, fino all’estate 2005, quando viene promosso Assistente Arbitrale, ruolo che si rivelerà vincente. Si impossessa subito del ruolo affidatogli, ne condivide lo spirito di servizio, accetta i sacrifici, individua le opportunità che potrebbero concretizzarsi,base indispensabile per conseguire gli obiettivi con i quali costruirà dieci anni di carriera. Tanti anni di “bandierina”, calcando i campi di giuoco Siciliani con serietà e dedizione; fondamentale per lui l’incoraggiamento dell’intero Organo Tecnico Sezionale. Uomo brillante e determinato,non ha avuto difficoltà a guadagnarsi il rispetto di tutti i colleghi,Luca ha dimostrato infinita disponibilità dando sempre un grande aiuto alla sua sezione. Che dire, se non GRAZIE a te Luca, di averci scelto per condividere 15 anni della tua vita”

.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

Basket, grande evento per le Feste: arriva a S.Croce il “Flight Warriors Italy Tour”

Si terrà martedì 19 dicembre a Santa Croce Camerina, presso il palazzetto comunale Santa R…