Elettronica, Elettrodomestici, PC, Telefonia, Smartphone | Video Più Shop

Sarà presentato il prossimo 22 aprile a Santa Croce Camerina il libro dal titolo “L’edificio antico di Mezzagnone. Il gioiello del casale di Sanctae Crucis de Rasacambra” edito da Baglieri Editrice. Il volume curato da Giovanni Distefano, direttore archeologo del Museo Archeologico di Camarina, e da Giovanni Modica, insegnante ed architetto, nasce dopo un lungo studio sul cosiddetto “Bagno di Mezzagnone”. Tutti conoscono le bellezze architettoniche iblee, frutto dell’arte barocca e liberty, ma in pochi sanno forse che questo territorio possiede testimonianze ben più antiche, che solo grazie al lavoro e alla ricerca di archeologi e studiosi possono essere portate alla conoscenza dell’intera collettività. E’ quanto hanno fatto dunque da Distefano e Modica i quali hanno voluto racchiudere nell’opera quanto scoperto sul sito, gioiello raro in Sicilia ed un unicum nel territorio ibleo. Un edificio di origini goto-bizantine, ma che ha conosciuto anche il passaggio degli arabi. Il lungo lavoro di ricerca è stato così tradotto nell’ultima “perla” dei Tesori Iblei della Baglieri Editrice e sarà presentato al pubblico giorno 22 Aprile alle ore 17,30 presso la Biblioteca comunale di Santa Croce Camerina. L’evento, patrocinato dall’amministrazione comunale di Santa Croce e dall’Ordine degli Architetti Pianificatori Paesaggisti e Conservatori di Ragusa, vedrà la presenza delle autorità locali, l’intervento dell’editore, dell’architetto Cucuzzella e degli stessi autori nonché dello storico prof. Gaetano Cascone, in qualità di relatore. A moderare l’incontro sarà il giornalista storico Saro Distefano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

Capatina a P.Secca per le Fiat 500 in occasione del Raduno del Barocco Ibleo

Centoventi Fiat 500 hanno fatto da cornice alla settima edizione del Raduno del Barocco Ib…