Elettronica, Elettrodomestici, PC, Telefonia, Smartphone | Video Più Shop

Un uomo di 50 anni di Vittoria è stato costretto a rivolgersi alla Polizia di Stato per le molestie che avrebbe subito da parte della ex, una donna di 44 anni di Pozzallo, che gli avrebbe rivolto continue richieste di denaro con ricariche della carta Postepay. Gli investigatori hanno inviato il fascicolo alla Procura della Repubblica di Ragusa e attendono i provvedimenti dell’autorità giudiziaria. La relazione tra i due era iniziata nel settembre del 2014. Nel novembre dello scorso anno 2015 la donna avrebbe detto al compagno di essere ammalata e bisognosa di costose cure e successivamente di essere in attesa di un figlio.

L’uomo, senza avere nessuna certezza della situazione, avrebbe continuato ad inviare denaro ed a ricaricare la carta Postepay della donna, che nel frattempo gli avrebbe detto di essersi trasferita in Lombardia per insegnare Psicologia. Quando l’uomo si sarebbe ritrovato a corto di denaro, non riuscendo a a sottrarne all’anziana madre, bisognosa di cure, si è deciso a denunciare l’accaduto alla Polizia di Stato. Le indagini sono state caratterizzate da particolare complessità perchè la donna avrebbe utilizzato schede telefoniche intestate a diverse persone abitanti in vari luoghi d’Italia, che sono state individuate dagli agenti e che hanno sempre ricondotto alla donna.

Fonte: GDS

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

Ragusa – Hashish e contanti nel cuscino di una sedia: in manette un 21enne

Continuano le operazioni dei Carabinieri della Compagnia di Ragusa volte a smantellare lo …