Elettronica, Elettrodomestici, PC, Telefonia, Smartphone | Video Più Shop

Si intravede una svolta epocale per la città di Vittoria: il comune ipparino, per la prima volta nella storia, potrebbe “scivolare” a destra. Al primo turno delle Amministrative, infatti, si è imposto Giovanni Moscato, sostenuto da quattro liste civiche vicine all’area moderata. Nei dati ufficiali, che fanno riferimento a 68 sezioni scrutinate su 69, Moscato ha raccolto il 35,64% delle preferenze. Francesco Aiello (appoggiato da Sicilia Futura, Psi e liste civiche), già numerose volte sindaco di Vittoria, è in scia con il 26,93% (ma staccato di 2000 voti). Non fa presa il grillino Giurdanella, che si ferma al 16%. Sconfitta totale invece per il Pd: la candidata Lisa Pisani, sostenuta dal sindaco uscente Giuseppe Nicosia, si è fermata al 9%. I suoi voti, però, potrebbero tornare utili in vista del ballottaggio in programma il 19 giugno. A seguire tutti gli altri: Vincenzo Statelli, 6,60 per cento, Arcangelo Mazza, 3,60 per cento, Rosario Rinaudo, 0,87, Riccardo Terranova o,85, Irene Nicosia, 0,82. Moscato, che adesso gode di una posizione molto forte, ha escluso qualsiasi forma di apparentamento in vista del secondo turno. Alle 23 di domenica, si è recato alle urne il 65,37% degli aventi diritto, per complessivi 33mila votanti. In 17mila sono invece rimasti a casa.

Immagine 1

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

Frasca: “Tre beni confiscati alla mafia nel patrimonio immobiliare del Comune”

Il Comune di Santa Croce Camerina ha dichiarato la propria disponibilità all’acquisizione …