Elettronica, Elettrodomestici, PC, Telefonia, Smartphone | Video Più Shop

Guanti, rastrelli, sacchi e tanta buona volontà. Così i residenti e i villeggianti di Casuzze hanno organizzato nel pomeriggio di martedì la prima giornata ecologica dell’estate 2016. Per lanciare un messaggio all’Amministrazione comunale ma soprattutto a chi, tutti i giorni, usufruisce del mare e della sabbia dorata di questa incantevole frazione: “La pulizia deve essere una prerogativa di chi frequenta la spiaggia – ha spiegato il signor Rinaldo, promotore della giornata ecologica -. Noi siamo i primi a scendere in spiaggia e a sporcarla, per questo è un dovere ripulirla prima di andare via. Iniziative di questo genere servono ad aumentare il senso civico dei bagnanti. Occorre gettare i rifiuti nei trespoli e nei punti di raccolta, senza macchiare questo paradiso”. Alla giornata di ecologica di martedì hanno partecipato anziani, donne e tantissimi bambini. Il signor Rinaldo, in un’intervista rilasciata al collega Sergio Randazzo, ha ribadito come anche l’uso delle docce debba essere “oculato. Non occorre fare le doccia e tornare a sdraiarsi sotto l’ombrellone. L’acqua è un bene pubblico e bisogna utilizzarlo nel modo più opportuno”. L’attivismo degli abitanti di Casuzze trova riscontro in un gruppo creato su Facebook (si chiama Forza Casuzze): all’ordine del giorno i problemi del borgo marinaro e le soluzioni proposte per migliorare le cose.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

E’ la domenica della prevenzione: controlli di glicemia e pressione arteriosa

“Lo screening è vita”: con questo slogan l’Associazione Volontari del Soccorso di Santa Cr…