Elettronica, Elettrodomestici, PC, Telefonia, Smartphone | Video Più Shop

L’emozione di ritrovarsi dopo 35 anni nello stesso posto, a rievocare i momenti più belli dell’adolescenza e della gioventù, ha riunito il 17 agosto presso il Lido Selene di Casuzze, un gruppo di amici che d’abitudine frequentavano “stessa spiaggia, stesso mare”. Da adulti e residenti in varie località hanno pensato di rivivere i ricordi più belli con una cena nel luogo che li ha visti crescere e divertirsi. “Noi che non abbiamo mai perso un appuntamento con le estati a Casuzze – dicono all’unisono -, che guardiamo la sabbia ricordando le mattine trascorse a giocare a biliardino aspettando che lo chalet aprisse. Erano mattine passate a leggere Tuttosport, il Corriere, la Gazzetta, a commentare le notizie di calcio estivo. Erano giocate a pallone senza frontiere, tra le barche, gli ombrelloni…”. Il ricordo di quegli anni felici non poteva finire nel nulla così quando uno di loro, Rosario, ha telefonato annunciando che sarebbe ritornato dopo tanti anni a Casuzze, l’idea di fare una rimpatriata ha coinvolto tutti. Ovviamente il Lido Selene dei fratelli Giudice ha fatto da cornice al loro tuffo nel passato. “Magicamente si sommano gli spezzoni di memoria di ognuno, una memoria collettiva; il puzzle si ricompone in modo completo e contagia tutti. Allora vengono fuori foto gelosamente custodite, sfumature e aneddoti di un periodo conservato nella memoria e mai dimenticato” si affrettano a dire i protagonisti di questa bella storia, ai tempi in cui l’amicizia aveva un sapore vero, non virtuale, e il divertimento era puro come le loro anime.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

Un tesoro riappare dall’antichità: le ruspe ripuliscono la fontana San Martino

Da oggi, grazie al lavoro infaticabile e volontario dell’associazione Arcana e della ditta…