Elettronica, Elettrodomestici, PC, Telefonia, Smartphone | Video Più Shop

Il Santa Croce inizia la sua sessantesima stagione consecutiva (la società è nata nell’ottobre del 1956) con un ottimo pareggio sul campo del rinnovato Vittoria Calcio. Un pari che in fin dei conti rispetta i valori visti in campo da entrambe le formazioni che ancora presentano svariati limiti di condizione psico-atletica. I locali vittoriesi, comunque, hanno dimostrato più verve degli ospiti che si sono presentati al “Cosimo” di Vittoria, ancora incompleti nella rosa e con le importanti assenze di Liborio Scudera e il gambiano Baebi Silva. Il fulmineo doppio vantaggio dei locali, comunque, non ha demoralizzato gli uomini di Gaetano Lucenti che dopo aver colpito un palo clamoroso con Hydara e aver fallito una rete quasi fatta con Baeli, ha dapprima accorciato le distanze con Iunus Hydara e nella seconda frazione il “bomber” Giovanni Messina ha piazzato in rete una punizione dal limite per il 2-2.

La cronaca. Partenza a razzo dei locali che al 1’ sfruttavano un’indecisione della difesa santacrocese e con lo sgusciante Leone trovavano la rete del vantaggio. Il Vittoria pressava sull’acceleratore e approfittando del black out degli avversari, pressava forte fino a trovare il raddoppio al 6’ sempre con il solito Leone che sfruttava un liscio di Spadola per far “secco” Annese. Lucenti dalle tribune (in quanto squalificato) si sbracciava per trovare il buon assetto difensivo, spostando il giovane Spadola a destra e l’esperto Guarino sulle “calcagna” del sempre pericoloso Leone. Al 20’ però il Santa Croce sprecava incredibilmente una clamorosa palla rete, con il gambiano Hydara che non approfittava di un’uscita scellerata del portiere locale e con la porta sguarnita tirava la palla sul palo. Il Vittoria al 26’ sprecava incredibilmente la terza rete sempre con il solito Leone che stavolta, dopo aver superato Annese, sparava fuori. Scampato il pericolo il Santa Croce si produceva in attacco e al 35’ falliva un’altra clamorosa rete con il giovane Baeli che da pochi passi svirgolava mandando il pallone alle stelle. I biancazzurri ospiti, comunque, riuscivano ad accorciare le distanze al 40’ con Hydara che stavolta, da dentro l’area vittoriese, scagliava un missile che non dava scampo ad Alabiso. Nella ripresa si evidenziava un sensibile calo atletico del Vittoria e il Santa Croce ne approfittava per raggiungere il pareggio. Gli uomini di Lucenti riuscivano, infatti, a equilibrare la partita al 65’ quando l’attaccante Messina si procurava un calcio di punizione dal limite d’area locale e con un tiro deviato dalla barriera, beffava il portiere. La gara tendenzialmente finiva lì con le due squadre oramai con poche idee ed offuscate dalla stanchezza.

IL TABELLINO

Vittoria Calcio-UPD Santa Croce 2-2       

Marcatori: 1’, 6’ Leone (V); 40’ Hydara (SC); 65’ Messina (SC)

Vittoria: Alabiso, Cassarino (13’ st Pasang), Di Gregorio, Iapichino, Rotondo (36’ st Nei), Citronella, Cosentino, Gurrieri M. (17’ st Giudice), Di Rosa, Leone, Gurrieri S. A disp. Licitra, Occhipinti, Cappello, Bennice.  All. Giuseppe Guzzardi

Santa Croce: Annese, Spadola, Guarino, Iozzia, Pianese, Alma, Baeli (29’ st Gulino), Hydara, Ravalli, Castania, Messina. A disp. Barrera, Pagano, Silva, Molè.  All. Gaetano Lucenti (in panchina Ivano Dimartino)

Arbitro: Carmelo Gurrieri di Ragusa

Note: Gara giocata a porte chiuse.

Ammoniti: Cassarino, Rotondo, Gurrieri M., Leone (V); Iozzia, Pianese, Ravalli (SC).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

Calcio a 5, C1: Kamarina, il derby è una disfatta! L’Arcobaleno Ispica vince 7-0

Crollo casalingo del CS Kamarina che fallisce l’appuntamento più atteso: il derby con l’Ar…