Elettronica, Elettrodomestici, PC, Telefonia, Smartphone | Video Più Shop

Lunedì sera, a Marina di Ragusa, la Polizia Municipale ha fermato un artista di strada che poco prima si era esibito in piazza Duca degli Abruzzi regalando un sorriso ai bambini. Gli agenti hanno chiesto al musicista se era in possesso di autorizzazione e – riscontrando che ne era privo – lo hanno invitato a cessare il concerto, procedendo all’identificazione dell’interessato. Ne è nata una discussione tra l’artista e gli agenti, mentre alcuni spettatori hanno ripreso tutto tramite un video che è diventato subito virale: le persone che stavano assistendo allo spettacolo hanno protestato per il tentativo di interruzione. La folla ha cominciato a urlare “Vergogna” e “Buffoni” ai vigili, arrivati dopo aver ricevuto “circa 50 chiamate” da parte dei residenti che si lamentavano per il rumore. A questo punto la folla ha reagito: solidarietà verso l’artista di strada e rabbia per i poliziotti. Anche su Facebook si è manifestata tutta l’indignazione della gente nei confronti di un provvedimento che rientra in un piano ormai chiaro: “Rendere Marina di Ragusa un dormitorio anche d’estate”. GUARDA IL VIDEO SOPRA

9 Commenti

  1. Osservatore divertito

    6 settembre 2016 a 22:48

    E’
    LA
    LEGGE

    Punto.

    Non hai autorizzazione? Non ti puoi esibire.
    In altre città italiane, più o meno grandi di Ragusa, fanno spostare anche gl’artisti con autorizzazione in quanto arrivano lamentele da parte delle attività commerciali e/o dai residenti.
    Figuriamoci sto qui che non solo non aveva autorizzazione, ma aveva dato anche fastidio a qualcuno.
    La legge è legge.

    Rispondi

  2. francesco

    7 settembre 2016 a 09:10

    A Marina di Ragusa negli ultimi anni non si vuole rispettare il minimo
    delle regole di convivenza civile tutto per il divertimento e l’alcool…la legge è legge

    Rispondi

  3. Giovannella

    7 settembre 2016 a 11:06

    Che bei commenti….Visto che parlate di leggi e rispetto delle regole, vi ricordo che le regole valgono per TUTTI, compreso gli extracomunitari, ripeto , valgono per TUTTI…….Non solo per gli italiani.

    Rispondi

  4. Osservatore divertito

    7 settembre 2016 a 13:21

    Giovannella il tuo commento è fuori luogo.
    Nell’articolo non si citano gli extracomunitari, non vedo perché tu debba farlo.

    ps: mi sembra ovvio che la legge vale per tutti, comunitari e non.

    Rispondi

    • Giovannella

      8 settembre 2016 a 15:52

      E perchè sarei fuori luogo? Semmai vuole dire che sono realista!! Se la legge vale per TUTTI, le regole si fanno rispettare anche agli extracomunitari , ai venditori abusivi extracomunitari…E non solo agli italiani.

      Rispondi

      • Osservatore divertito

        9 settembre 2016 a 18:44

        Diamine, nell’articolo non vedo nessun riferimento agli extracomunitari e con questo neanche nel video. Nell’articolo non ci sta scritto “La legge devono rispettarla solo gli italiani, gl’altri facciano ciò che gli pare”. Detto questo mi sembra più che scontato che la legge debbano rispettarla extracomunitari e stranieri comunitari, così come i cittadini Italiani che dovremmo essere i primi a rispettare la legge, ma a quanto pare ci sentiamo in dovere di non farlo o perché ci sentiamo furbi o perché tanto “se non la rispetta l’extracomunitario non la rispetto neanche io”.
        Un’altra cosa, molto semplice da comprendere, non facciamo di tutta l’erba un fascio; così come ci sono degl’extracomunitari che non rispettano la legge, ci sono altrettanti cittadini italiani che non lo fanno. E allora intanto iniziano noi a rispettare le nostre leggi e magari anche a dare il buono esempio, poi si può andare a punire anche lo straniero. Punirne 20 invece di 40 è molto più “semplice” e “veloce”.

        ps: ribadisco, smettiamola di puntare il dito contro l’amministrazione(qualsiasi essa sia(Ragusa/Santa Croce/Vittoria/ecc) e contro gli extracomuniatri per qualsiasi cosa.

        Rispondi

  5. OSSERVATORE

    8 settembre 2016 a 11:35

    …si, Sig.ra Giovannella, ha ragione!!! le regole DOVREBBERO valere per tutti, anche per gli Esercizi che NON rispettano orari, decibel e somministrazione di alcoolici… ha detto bene, ma “a senso unico”, come è solita fare

    Rispondi

  6. Andrea

    8 settembre 2016 a 16:06

    Il commento della signora Giovannella è molto attinente al discorso, perchè nel video si sente bene che le persone contestano ai vigili proprio il problema dei venditori abusivi che a Marina, purtroppo è onnipresente.
    Comunque sia, potevano benissimo risolvere il problema in modo più diplomatico, evitando tutto questo spettacolo.

    Rispondi

  7. Alessandro

    8 settembre 2016 a 16:17

    Questa vergognosa notizia spero possa servire a voi cittadini di S.Croce. Vi lamentate tanto della vostra sindaca ed amminstrazione, ma vi assicuro che ve la passate meglio di noi ragusani, che siamo veramente esausti. Cari amici santa crocesi, informatevi bene sull’amministrazione grillina prima di vantare Marina di Rg, perchè non è tutto oro quello che luccica.
    Siate fieri e soddisfatti della vostra amministrazione.

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

Voto di scambio con la mafia: arrestato Giuseppe Nicosia, ex sindaco di Vittoria

Militari della guardia di finanzieri di Catania, dopo un’indagine coordinata dalla P…