Elettronica, Elettrodomestici, PC, Telefonia, Smartphone | Video Più Shop

Neanche il tempo di gustare la bella vittoria nel derby contro il Vittoria che per il Santa Croce è tempo di un altro derby, stavolta in Coppa Italia, contro il Città di Ragusa. E’ la gara di ritorno del secondo turno della competizione regionale che assegnerà alla vincitrice un posto in Eccellenza. Per questo il torneo non è snobbato ma anzi viene affrontato dalle squadre con un impegno anche più sentito e pieno di motivazioni. Ne sa qualcosa il Santa Croce che all’andata in casa è stata battuta per 2-1 da un Città di Ragusa che ha mostrato tanta determinazione e ha raccolto in quella gara forse molto di più di quanto non avesse seminato mentre il Santa Croce ha dovuto soccombere per errori che l’hanno danneggiata più del dovuto. La gara con i cugini ragusani quindi viene affrontata dall’undici biancoazzurro con il piglio e la determinazione giusta, senza sentirsi svantaggiata in partenza.

Ci vogliono però due gol senza subirne alcuno al Santa Croce per superare il turno, una sola rete non basta, ma la formazione di Lucenti in questo inizio di campionato ha sorpreso tanto per carattere e personalità e, giocando la gara a viso aperto, cercherà di ribaltare il pronostico che la vede in difficoltà nel passaggio del turno. E’ realistico il tecnico Gaetano Lucenti ma non parte a priori battuto: “Andremo a Ragusa e proveremo in tutti i modi di ribaltare il risultato – è la prospettiva del tecnico biancoazzurro – Siamo consapevoli che non sarà facile uscire vincenti soprattutto dopo la sconfitta che ha subito il Città di Ragusa domenica scorsa in seguito alla quale temo di trovare una squadra arrabbiata e assetata di risultato”. Nel Santa Croce mancheranno Pianese, Iozzia, Ravalli e il nuovo acquisto Maliani, che daranno forfait per squalifica. Una gara quindi difficilissima ma nel calcio, si sa, ci si può aspettare di tutto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

Real Boys, sfilano al Kennedy i baby-calciatori di 6 e 7 anni: lo sport è festa

Nel giorno della festa dell’Immacolata, allo stadio comunale di Santa Croce la Madonna è s…