Elettronica, Elettrodomestici, PC, Telefonia, Smartphone | Video Più Shop

Martedì pomeriggio i Carabinieri della Tenenza di Scicli hanno proceduto ad una attività antidroga su tutto il territorio di competenza. Sono stati effettuati molteplici controlli, durante i quali i militari dell’Arma hanno tratto in arresto due persone straniere, poiché trovate in possesso di sostanza stupefacente. I due, immediatamente bloccati, si identificano in Kola Sali, di origini albanesi, classe ’96, e Xhihani Rifat, anch’egli di origini albanesi, classe ’92, entrambi già noti alle forze dell’ordine.

In particolare i Carabinieri, nel corso del servizio antidroga, hanno notato i due intrattenersi all’interno di un bar e, con fare sospetto, maneggiavano e custodivano con attenzione un borsone da viaggio. E così i militari dell’Arma, avendo il fondato sospetto che si stava compiendo qualcosa di strano, decidevano di intervenire sottoponendoli, pertanto, a controllo. All’interno del borsone venivano rinvenuti nr. 7 involucri di cellophane che avvolgevano sostanza stupefacente del tipo marijuana per un peso complessivo di circa 7,5 kg.

A conclusione del controllo, dunque, i due soggetti sono stati condotti in caserma e dichiarati in stato di arresto in quanto ritenuti responsabili in concorso, del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, e, su disposizione del Sostituto Procuratore di turno, D.ssa Giulia Bisello, sono stati condotti presso la casa circondariale di Ragusa. La sostanza stupefacente sequestrata è stata trasmessa al laboratorio analisi dell’ASP di Ragusa per le previste analisi qualitative e quantitative anche al fine di quantificarne con precisione le dosi e i guadagni ricavabili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

Modica – Trovata la grotta della droga: arrestato 53enne dai Carabinieri

I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Modica hanno tratto in arresto in flag…