Elettronica, Elettrodomestici, PC, Telefonia, Smartphone | Video Più Shop

Sarà dura ma il Santa Croce va ad affrontare il Dagata di Catania sul campo “caldo” della Zia Lisa con l’intento di mantenere la testa della classifica o, comunque, di ottenere il settimo risultato utile consecutivo. Non sarà facile per la formazione allenata da Lucenti sia per il fattore campo sia perché la formazione catanese è ben lanciata dopo la vittoria esterna del turno scorso che l’ha proiettata a ridosso della zona playoff dalla quale è separata solo da un punto. La formazione biancoazzurra però ha abituato i suoi tifosi a ottime prestazioni anche fuori casa, dimostrando di avere il carattere di formazione vincente e il carisma di squadra che non teme condizioni agonistiche difficili. Il tecnico Gaetano Lucenti però è cosciente della forza dell’avversario, soprattutto in casa. “Incontriamo una formazione – sottolinea l’allenatore biancoazzurro – che fa del fattore campo la sua forza. In casa infatti ha pareggiato una sola volta e vinto sempre per cui siamo consapevoli della loro forza e li rispettiamo. Siamo anche però consapevoli che anche loro ci temono per cui la gara sarà un’altra tappa importante per noi per prendere più consapevolezza dei nostri mezzi e migliorarci ulteriormente. Andremo a Catania al solito con umiltà per cercare un risultato positivo”. Nelle file del Santa Croce rientra lo squalificato Alma e, con tutta probabilità, la punta Messina che nella precedente partita fuori casa a Noto è stato l’artefice del successo e dato una grande spinta alla squadra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

Calcio a 5, Zocco spinge il Kamarina: “Quel k.o. a tavolino è il nostro stimolo”

Il Cs Kamarina torna a respirare aria di casa: sabato alle 17 la formazione di Peppe Marin…