Elettronica, Elettrodomestici, PC, Telefonia, Smartphone | Video Più Shop

Credevano di rubare indisturbati all’interno dei locali dell’ “Associazione Italiana Famiglie di Fanciulli e Adulti Subnormali” di Vittoria (RG), senza fare i conti, però, con una pattuglia di Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile che era impegnata in un servizio preordinato di prevenzione e contrasto dei reati predatori. I militari, infatti, hanno immediatamente notato un certo andirivieni all’interno dello stabile dell’Associazione di via Marangio, che nelle prime ore del sabato pomeriggio è solitamente chiusa. Appostatisi per qualche minuto hanno capito che due ragazzi stavano asportando, indisturbati, materiali e attrezzi da lavoro: li hanno subito bloccati e condotti nella caserma di via Garibaldi per gli accertamenti di rito.

Al termine delle formalità il 19enne Liuzzo Stefano è stato arrestato e sottoposto agli arresti domiciliari presso la sua abitazione, a disposizione del Sostituto Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Ragusa, dott. Francesco Riccio, mentre il 16enne che era con lui, S.V., visto che non aveva precedenti penali, è stato deferito in stato di libertà alla Procura dei Minorenni di Catania: entrambi dovranno rispondere del reato di furto aggravato in concorso. L’intera refurtiva recuperata dai militari, del valore complessivo di oltre 3.000,00 euro, previo riconoscimento, è stata prontamente restituita al responsabile dell’ Associazione.

liuzzo-stefano-cl-97

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

Calcio – Santa Croce, Lucenti proiettato alla sfida di Enna: “Servono rispetto e concentrazione”

Non è bastata al Santa Croce la bella vittoria di domenica scorsa contro il Frigintini per…