Elettronica, Elettrodomestici, PC, Telefonia, Smartphone | Video Più Shop

Nella serata di ieri a Comiso i Carabinieri della locale Stazione hanno effettuato diverse perquisizioni finalizzate a contrastare attivamente la detenzione e lo spaccio di sostanza stupefacente nel territorio di competenza. L’attività, frutto di appositi servizi di osservazione e pedinamento per monitorarne i movimenti e le abitudini di vita e protrattisi per svariati giorni, ha permesso di arrestare due insospettabili nigeriani Sunday Godfrey, 21enne, e Ogbanghankomi Jolomi, 27enne. I giovani, nell’abitazione del centro cittadino dove vivevano, sono stati sorpresi con ben 2 chilogrammi di hashish, suddivisi in 18 panetti pronti per essere venduti, e 5 grammi di cocaina. Inoltre, la perquisizione domiciliare ha permesso ai militari operanti di rinvenire anche 430 euro in contanti, ritenuti provento dell’attività di spaccio, un bilancino di precisione funzionante e materiale per il confezionamento dello stupefacente: il tutto è stato posto in sequestro penale.

E’ scattato così l’arresto per i due stranieri, che sono stati condotti presso la caserma di via Sciascia dove, al termine delle formalità di rito, sono stati ristretti presso la Casa Circondariale di Ragusa, a disposizione del sostituto procuratore della Repubblica presso il Tribunale ibleo, dott. Marco Rota, dinanzi al quale dovranno rispondere del reato di detenzione ai fini di spaccio. La droga sequestrata, invece, è già stata inviata presso il Laboratorio di Sanità Pubblica dell’Azienda Sanitaria Provinciale di Ragusa al fine di stabilirne il principio attivo e il numero di dosi ricavabili.

immagine

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

Ragusa – L’Asp 7 assume 46 infermieri. Sbloccati i concorsi per 7 nuovi primari

Il Commissario dell’Azienda Sanitaria di Ragusa, dr. Salvatore Lucio Ficarra, lo aveva già…