2184x268micieli
Il Delfino
onoranzescillieri
attualmobili1350

Vigliacchi deturpano un pezzo di storia: Fonte Paradiso diventa un murales

0 102

Un pezzo di storia santacrocese totalmente deturpato: la Fonte Paradiso, nella zona sud del paese, è stata presa di mira da un gruppo di vandali. Un branco di vigliacchi che ha deciso di porre la sua firma – anonima ovviamente – su una struttura eretta nella prima metà del ‘700, simbolo per eccellenza della nostre tradizioni. Laddove una volta si era soliti prendere l’acqua o lavare i panni, emerge una scritta rossa in primo piano: “Fuck you bitch” (che non merita traduzione). Poi una serie di simboli, fra cui uno smile, totalmente inopportuni. La scoperta è degli operai della Mediale, mentre Gianni Giacchi con la sua macchina fotografica ha subito immortalato la “vergogna”. L’area di Fonte Paradiso, che da troppi anni è abbandonata al suo destino (intorno è un deposito di erbacce e bottiglie rotte) è costretta a subire un’altra umiliazione. Sarà pur vero che la pietra non parla, ma calpestare secoli di storia non è accettabile. Chi sono i responsabili? Questa domanda ci accompagnerà chissà per quanto…

LA DESCRIZIONE DI FONTE PARADISO SUL SITO DEL COMUNE

Sistemata con opere in muratura nel 1722, ampliata con nuove opere di copertura e incanalamento nel 1903, al centro dell’omonimo “piano” un tempo utilizzato per l’abbeverata e per le fiere, è stata cementificata negli anni ’70 e solo in parte salvata. A ovest era visibile il Cippo del marchese Vitale Celestri, in pietra tufacea con iscrizione e stemma, che ricorda la prima sistemazione realizzata nel 1722, oggi in parte conservata nel locale Museo civico.

Ricevi aggiornamenti in tempo reale direttamente sul tuo dispositivo, iscriviti ora.

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.