Elettronica, Elettrodomestici, PC, Telefonia, Smartphone | Video Più Shop

Un pezzo di storia santacrocese totalmente deturpato: la Fonte Paradiso, nella zona sud del paese, è stata presa di mira da un gruppo di vandali. Un branco di vigliacchi che ha deciso di porre la sua firma – anonima ovviamente – su una struttura eretta nella prima metà del ‘700, simbolo per eccellenza della nostre tradizioni. Laddove una volta si era soliti prendere l’acqua o lavare i panni, emerge una scritta rossa in primo piano: “Fuck you bitch” (che non merita traduzione). Poi una serie di simboli, fra cui uno smile, totalmente inopportuni. La scoperta è degli operai della Mediale, mentre Gianni Giacchi con la sua macchina fotografica ha subito immortalato la “vergogna”. L’area di Fonte Paradiso, che da troppi anni è abbandonata al suo destino (intorno è un deposito di erbacce e bottiglie rotte) è costretta a subire un’altra umiliazione. Sarà pur vero che la pietra non parla, ma calpestare secoli di storia non è accettabile. Chi sono i responsabili? Questa domanda ci accompagnerà chissà per quanto…

LA DESCRIZIONE DI FONTE PARADISO SUL SITO DEL COMUNE

Sistemata con opere in muratura nel 1722, ampliata con nuove opere di copertura e incanalamento nel 1903, al centro dell’omonimo “piano” un tempo utilizzato per l’abbeverata e per le fiere, è stata cementificata negli anni ’70 e solo in parte salvata. A ovest era visibile il Cippo del marchese Vitale Celestri, in pietra tufacea con iscrizione e stemma, che ricorda la prima sistemazione realizzata nel 1722, oggi in parte conservata nel locale Museo civico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

Corsa all’ultimo drink, due ragazzini in ospedale: la moda dell’abbuffata alcolica

Il binge drinking ovvero “l’abbuffata alcolica” è una definizione di un …