E’ stato un Capodanno concitato, al limite del blasfemo, per un gruppo di fedeli che stava assistendo alla funzione religiosa presso la chiesa di San Giuseppe Artigiano di via Pietro Nenni, a Ragusa. Durante la messa mattutina, infatti, un uomo di circa 40 anni, è entrato in chiesa e ha cominciato a inveire e bestemmiare contro la comunità riunita in preghiera. A quel punto un agente della polizia, fuori servizio, è intervenuto per allontanare il soggetto. Si trattava di un pregiudicato che, fuori dalla chiesa, dopo aver riconosciuto il poliziotto, lo ha aggredito al volto. Dopo l’intervento di una pattuglia della Squadra Volante, l’esagitato è stato condotto in ospedale, dove è stato sedato e trasferito nel reparto di psichiatria per ulteriori cure. Il poliziotto ha dovuto fare ricorso alle cure mediche riportando un trauma contusivo al volto, con diversi giorni di prognosi. Per il pluripregiudicato quarantenne ragusano, tenuto conto dello stato psicofisico accertato, è scattata la denuncia per violenza a Pubblico Ufficiale.

image_pdfimage_print

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

Incidente all’incrocio per Scoglitti: tre auto coinvolte e sette feriti lievi

Un incidente stradale si è verificato domenica, intorno alle 13.30, all’uscita di Sa…