Lunedì pomeriggio, alcuni cittadini che a vario titolo frequentano la frazione di Punta Braccetto, ci hanno chiamato per segnalare lo stato di assoluto pericolo che minaccia il ponte sul torrente che taglia in due parti la frazione. Il torrente è sempre in secca, tranne quando si verificano importanti precipitazioni come successo questo fine settimana. A quel punto viene invaso da ingombri vari, trasportati dalla piena e trattenuti dalla vegetazione spontanea che nessuno si cura di rimuovere. L’alveo non viene ripulito da circa tre anni, ci dicono i nostri interlocutori: “Non sappiamo a chi rivolgerci per segnalare lo stato di estrema pericolosità costituita dagli sbarramenti di detriti vari che si depositano nei pressi del ponte. Nella parte finale, sulle opposte sponde dell’alveo, insistono delle abitazioni regolarmente abitate anche nel periodo invernale, qualcuno è in grado di intervenire?”.

Le immagini che vi proponiamo parlano chiaro. Non ci sarebbe bisogno di fare commenti, ma alcune domande sorgono spontanee: chi dovrebbe monitorare la situazione? Chi dovrebbe intervenire per prevenire eventuali criticità? Nel prossimo fine settimana è prevista ancora pioggia insistente sulle nostre zone, non sarebbe il caso che le autorità preposte intervenissero in maniera precauzionale? Il famoso detto “prevenire è sempre meglio che curare” funziona sempre!

image_pdfimage_print

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

Adesso è ufficiale: Rosario Pluchino è il quarto candidato a sindaco di S.Croce

A contendersi la poltrona di primo cittadino di Santa Croce saranno in quattro (per ora): …