Nella serata di lunedì è stato tratto in arresto a Ragusa, Giovanni Bertino, nato a Comiso il 24.07.1981, per i reati di furto aggravato e possesso di attrezzi atto allo scasso. A seguito di una telefonata al 113, la Sala operativa della Questura lanciava una nota di ricerca riguardante un ladro seriale che stava agendo nelle vie adiacenti la palestra Vitality, nel centro di Ragusa. La segnalazione riguardava una persona vestita con giubbotto di colore azzurro e cappellino di lana in testa, che, aggirandosi furtivamente tra le autovetture in sosta nel parcheggio retrostante la palestra Vitality, ne stava forzando alcune. Venivano immediatamente inviate sul posto una Volante della Questura di Ragusa ed una pattuglia della Sezione Polizia Stradale di Ragusa, che si trovava in transito nella zona, che intercettavano il soggetto segnalato nei pressi della Via Momigliano, attigua alla palestra Vitality, ove esiste un’area adibita a parcheggio pubblico. La persona che rispondeva alla descrizione data, stava rovistando all’interno di un’autovettura Peugeot 107.

Il soggetto che si trovava ancora all’interno del veicolo, intento a rovistarlo alla ricerca di valori, veniva bloccato dagli agenti della Polizia Stradale che lo identificavano. I primi accertamenti esperiti sul posto, unitamente a personale della volante della Questura, permettevano di acclarare che il fermato aveva perpetrato diversi furti nelle auto della zona. Nell’immediatezza del fatto veniva rinvenuta la refurtiva che lo stesso aveva trafugato a bordo dell’autovettura Peugeot 107. Gli agenti pertanto procedevano alla ricerca del veicolo personale del Bertino, che si trovava in una via parallela, all’interno del quale veniva rinvenuto altro materiale compendio dei furti perpetrati, successivamente riconosciuto dai vari proprietari interpellati dal personale operante.

Il Bertino, stante i precedenti penali specifici, veniva tratto in arresto e posto a disposizione del P.M. di turno della Procura della Repubblica di Ragusa, Dr. Riccio. Tutto il materiale ritrovato addosso al Bertino e a bordo dell’autovettura, veniva posto sotto sequestro. Sono 4 le vetture scassinate nella serata dal Bertino, i cui proprietari hanno riconosciuto la refurtiva recuperata, che è stata loro riconsegnata. Tra la refurtiva rinvenuta, nel veicolo dell’arrestato, vi erano anche una divisa da postino e dei documenti rubati a ottobre e novembre 2016, come da denunce presentate e che sono stati restituiti ai legittimi proprietari.

image_pdfimage_print

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

Caso Loris, l’avvocato di Veronica Panarello presenta ricorso in appello

Sarà depositato in giornata, presso il Tribunale di Caltagirone, il ricorso in appello con…