barone_orizzontale
orizzontale_mandara
pluchino_orizzontale

Partita non bella ma gagliarda, giocata con grande impegno dai ragazzi di Santoro che non hanno lesinato energie fisiche e mentali per vincere una gara complicata. Due squadre simili nell’impostazione di gioco e anche nelle qualità tecniche. Due forze uguali si respingono ed è quello che sarebbe successo se il solito Lentini, entrato nel secondo tempo, non si fosse trovato nel punto giusto al momento giusto. Non sono mancate le occasioni, compromesse però da errori di mira e tanta, tanta sfortuna. Ma, come al solito, basta crederci e prima o poi il risultato arriva: gli undici gioiellini santacrocesi hanno avuto il merito, la forza e la costanza di crederci fino alla fine e sono stati premiati. Comunque sia, è uno spettacolo vederli giocare per l’impegno che mettono in campo, buttando il cuore oltre l’ostacolo. I tifosi apprezzano e applaudono anche nelle giornate storte.

Si è giocato finalmente in una giornata di sole. Perfette condizioni meteorologiche per una partita di pallone dopo un gennaio inclemente. Veniamo alla cronaca: la prima occasione gol per i locali arriva al 14’. Al 17’ ancora una buona trama di gioco per i biancazzurri (oggi in maglia rossa), ma la palla esce di poco su tiro di Aprile. Al 28’ anche gli ospiti provano ad impensierire Licitra: pallone fuori di un soffio. Serie di tiri da entrambe le parti con palloni spesso e volentieri sempre fuori dallo specchio delle porte. La prima frazione di gioco si chiude a reti inviolate. Nella ripresa ancora occasioni senza costrutto per le due compagini. Sembra una gara destinata al pari. Una traversa colpita dai ragazzi locali al 35’ conferma questa impressione e, quando tutto sembra quasi deciso, ecco il colpaccio: la pressione in forcing di Iurato e soci creano situazioni pericolose in area ospite. Una di queste – un pallone non trattenuto dall’ottimo estremo difensore chiaramontano – determina la rete vincente. Il già citato Lentini è proprio lì a due passi dalla porta e non sbaglia, insaccando da perfetto opportunista la più facile delle conclusioni. Da quel momento agli ospiti saltano i nervi e incominciano a menare: una testata di un difensore manda al tappeto Aprile, l’arbitro espelle Ferlito (con il beneficio del dubbio perché in mischia non siamo riusciti ad individuare realmente il giocatore reo). Da quel momento non si gioca quasi più, con zuffe continue. A farne le spese è anche un giocatore dell’Atletico Santa Croce, Aprile. Il triplice fischio finale mette fine alle ostilità, in tutti i sensi.

IL TABELLINO
Atletico Santa Croce-Chiaramonte 1-0
Marcatori: 40′ st Lentini
Atletico Santa Croce: Licitra, Vitale (25′ st Lentini), Gulino, Santoro F. (1′ st Tumino), Gravina, Puglisi, Iurato, Agnello (10′ st Occhipinti), Aprile, Cordova, Zisa. All.: Santoro M.
Chiaramonte: Kanneh, Paravizzini, Calvo, Ferlito, Distefano, Scifo, Mihai (26′ st Gurrieri), Lauria, Cutraro (41′ st Zarrillo), Furnaro, Giardina. All.: Andolina
Arbitro: Bertino di Ragusa
Note. Ammoniti: Santoro, Gravina, Iurato e Cordova (A); Paravizzini e Lauria (C). Espulsi: Aprile (A); Ferlito e Castaldi dalla panchina (C)

image_pdfimage_print

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

Sospettato di appartenere all’ISIS: espulso tunisino residente a Santa Croce

Un tunisino residente a Santa Croce Camerina, con il permesso di soggiorno scaduto dallo s…