Elettronica, Elettrodomestici, PC, Telefonia, Smartphone | Video Più Shop

La Polizia di Stato – Squadra Mobile – ha tratto in arresto Simon Moses, nato in Ghana il 15.08.1976 e residente in Campania, per detenzione di oltre 1,1 kg di marijuana destinata al mercato estero di Malta. Gli uomini della Squadra Mobile di Ragusa erano impegnati nei routinari controlli presso il porto di Pozzallo. L’attenzione è rivolta in particolar modo a chi tenta di trasportare droga verso l’isola dei cavalieri (già meta più volte di corrieri internazionali già tratti in arresto dalla Polizia di Stato) agli imbarchi. Il controllo solitamente viene effettuato sui veicoli, anche questi, in alcune occasioni, provento di furto ma questa volta è stato differente.

Uno dei poliziotti si allontanava dai colleghi per andare a chiedere un’informazione in biglietteria e durante l’attesa sentiva un forte odore di aglio. Inizialmente pensava fosse connesso ad uno dei tanti stranieri presenti che spesso usano questo ingrediente per le pietanze, ma l’odore era troppo forte. Al fine di individuare l’esatta provenienza veniva chiesto ausilio ad un altro poliziotto che si trovava all’esterno e fiutando il forte odore si identificava il giovane in coda per acquistare il biglietto. Non appena richiesti i documenti, il ghanese appariva subito nervoso, pertanto controllato il bagaglio venivano rinvenuti due grossi pacchi avvolti da una spessa camera d’aria ed uno strato composto da aglio e peperoncino.

Condotto presso gli uffici della Squadra Mobile, veniva analizzato il contenuto, ovvero 1,1 kg di marijuana ed il ghanense ammetteva di doverla “solo” portare a Malta dove lo aspettava un acquirente. L’uomo riferiva inoltre che un suo connazionale gli aveva consigliato di avvolgere la droga con un intruglio di aglio e peperoncino così da sviare il fiuto dei cani delle Unità Cinofile della Polizia di Stato, ma forse ha sbagliato le dosi attirando quello dei poliziotti della Squadra Mobile.

image_pdfimage_print

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

I funerali di Giorgio e Simone: cori, palloncini e un dolore straziante

Cori da stadio a scandire l’avvicinamento dei due cortei alla cattedrale di San Giovanni. …