Elettronica, Elettrodomestici, PC, Telefonia, Smartphone | Video Più Shop

Nel corso dell’ordinaria Assemblea dei Soci dell’AVS, tenutasi domenica 12 febbraio presso la sede legale dell’associazione, si sono svolte le elezioni per il rinnovo delle cariche sociali per il triennio 2017/2019. Risultano eletti per il consiglio direttivo: presidente Rosario Sallemi, vice presidente Antonio Emmolo, tesoriere Cettina Esposito, segretaria Claudia Elia e i consiglieri Erika Sallemi, Giovanni Di Gabriele, Claudio Mandarà. Per il collegio sindacale risultano eletti: Carmelinda Russotto, Valentina Licitra ed Enrico Stamilla come sindaci revisori effettivi e Mariangela Zizza come membro supplente, ed infine, per il collegio dei Probiviri risultano eletti: Gaetano Pernice, Giuseppe Cascone e Damiano Baglieri come membri effettivi e Giuseppe Messina come membro supplente.

“Il consueto appuntamento dell’assemblea ordinaria dei soci – afferma il presidente Saro Sallemi – è un importante per esaminare gli obiettivi raggiunti nel corso dell’anno e porre le basi per progetti, idee e programmi da realizzare nel corso del nuovo anno che dovranno servire per una crescita a 360° della nostra associazione. Il 2016 è stato caratterizzato da un trend positivo – continua il presidente Sallemi –  da un intenso lavoro di squadra, in rete con le altre associazioni di volontariato presenti sul territorio, quali il Sorriso, la Sezione Comunale Avis e l’Unitalsi di S. Croce, Vittoria e Ragusa, ed in sinergia con le istituzioni locali. Le attività svolte dalla Pubblica Assistenza camarinense, nel corso del 2016, hanno visto coinvolti come di consueto tutti i settori associativi, dal settore socio-sanitario al settore protezione civile. Apporto determinante alle attività e ai servizi socio-sanitari svolti  è stato dato anche dai volontari in Servizio Civile, grazie all’approvazione del progetto “Abbattiamo Le Barriere”, la nostra Pubblica Assistenza ha avuto il piacere di ospitare sei volontari, due in più rispetto il 2015”.

I volontari AVS, sia nel settore sanitario che in Protezione Civile, non sono “dilettanti allo sbaraglio”, ma bensì volontari formati secondo standard formativi riconosciuti dalla Regione Sicilia, ognuno nel settore più affine alla sua personalità: dal sanitario alla Protezione Civile, dal montaggio tenda alla gestione delle radio comunicazioni, passando per le attività di segreteria. Sono anche volontari di Protezione Civile, i quali realizzano diverse attività in collaborazione con i vari organismi provinciali e regionali, dal Comune di S. Croce Camerina, al DRPC Sicilia e al Dipartimento Nazionale e Anpas. Per i prossimi mesi è previsto  l’avvio di un corso di primo Soccorso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

Calcio – Lucenti dopo la vittoria di Carlentini: “Non esaltiamoci troppo”

La vittoria più inaspettata del Santa Croce è arrivata domenica scorsa sul campo del forte…