Elettronica, Elettrodomestici, PC, Telefonia, Smartphone | Video Più Shop

La Polizia di Stato – Squadra Mobile e Squadra Volanti – ha denunciato G.A. catanese di 43 anni per possesso di arnesi atti allo scasso e ricettazione di attrezzature professionali. Ieri alle 12.30 circa, una pattuglia della Squadra Mobile in servizio antirapina ha notato un soggetto aggirarsi con fare sospetto vicino ad alcune auto in sosta. Dopo averlo osservato per alcuni minuti, l’uomo saliva a bordo di un’auto. Il pedinamento consequenziale, considerato che stava per uscire dalla città in direzione Catania, veniva interrotto e gli agenti della Squadra Mobile, congiuntamente ad una Volante, lo fermavano per un controllo. Da una verifica in banca dati, l’uomo annoverava decine di precedenti penali, specialmente per furti su auto ed era stato anche colpito dal provvedimento di divieto di ritorno in diversi comuni, proprio per la sua spiccata pericolosità sociale. Da un accurato controllo del veicolo è stato possibile appurare che il delinquente portava al seguito arnesi atti allo scasso (cacciaviti e chiavi inglesi). Considerate le condanne penali, il suo stato di inoccupazione e l’ingiustificata presenza nel territorio di Ragusa, è stato denunciato per l’illecito possesso.

Inoltre, nel bagagliaio l’uomo trasportava un decespugliatore marca “Valgarden”, una valigetta professionale contente materiale per installazione di climatizzatori, un trapano avvitatore, un trapano “tassellatore”, una pompa per ricarica climatizzatori, una cassetta completa di attrezzi, una cassetta completa di attrezzi marca “USAG” ed un flex. L’uomo non ha saputo giustificare il possesso di tutta l’attrezzatura, per altro incompatibile con una sola professione, difatti, con molta probabilità, il materiale è stato rubato a più professionisti proprio nella mattina di ieri. Considerata la probabile provenienza furtiva, l’uomo è stato denunciato anche per il reato di ricettazione. Il Questore di Ragusa, data l’ingiustificata presenza dell’uomo sul territorio ibleo, i numerosissimi precedenti penali ed i reati commessi, ha ordinato con foglio di via l’allontanamento dalla città ed il divieto di ritorno per anni 3. “La Polizia di Stato, grazie al costante impegno di controllo del territorio, ha denunciato un pericoloso criminale ordinandone il suo allontanamento e recuperato refurtiva di ingente valore della quale si ricercano i legittimi proprietari per la restituzione”. I legittimi proprietari dell’attrezzatura sottoposta a sequestro, possono contattare il numero telefonico della Squadra Mobile 0932/673694 per verificare se corrispondente con quanto da loro denunciato e la conseguente restituzione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

Ragusa – Nota del gruppo Partecipiamo: “In città i branchi di randagi si moltiplicano”

Riceviamo e pubblichiamo la nota del gruppo consiliare di Ragusa “PARTECIPIAMO”…