Prosegue a ritmi serrati il controllo del territorio nella giurisdizione della Compagnia di Vittoria, specie nelle aree rurali e di campagna, al fine di prevenire e reprimere i reati di tipo predatorio. Nel corso della tarda serata di ieri, i Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile, nel corso del pattugliamento in Contrada Oliveri, hanno sorpreso un uomo in un fondo agricolo con la propria autovettura carica di arance: da immediati accertamenti esperiti dai militari, si è appurato che la merce era stata illecitamente sottratta, poco prima, proprio in quel terreno. Per Favata Pietro, 40enne vittoriese, è scattato l’arresto. La frutta trafugata, oltre 200 chilogrammi di agrumi, è stata subito restituita all’imprenditore agricolo, mentre l’arrestato, al termine delle formalità di rito espletate presso la caserma di via Garibaldi, è stato sottoposto agli arresti domiciliari presso la propria abitazione, a disposizione del Sostituto Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Ragusa, dott.ssa Valentina Botti, dinanzi alla quale dovrà rispondere del reato di furto aggravato. Proseguiranno, anche nei prossimi giorni, analoghi controlli da parte dei Carabinieri della Compagnia di Vittoria in tutto il territorio di competenza.

image_pdfimage_print

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

Vittoria – Sequestrati dalla Guardia di Finanza beni per 1,3 milioni di euro ad una società di recupero plastica

Le Fiamme Gialle del Comando Provinciale di Ragusa, in data 27 marzo c.a., hanno sequestra…