Elettronica, Elettrodomestici, PC, Telefonia, Smartphone | Video Più Shop

Con la presentazione di Lucio Schembari presso il comitato elettorale di via Di Stefano, avvenuta stamattina, può dirsi ufficialmente aperta la campagna elettorale che porterà – con ogni probabilità l’11 giugno – alla scelta del nuovo sindaco di Santa Croce Camerina. Schembari, primo cittadino dal 2002 al 2012, ha scelto di rimettersi in gioco. Ha presentato il suo simbolo (sfondo blu, #hashtag e cigno) e la sua squadra di cui fanno parte i consiglieri d’opposizione uscente e il Circolo Meridiana, che nelle ultime ore ha sciolto la riserva e deciso di sostenerlo. Peppe Dimartino, leader del movimento che fa riferimento al deputato Giorgio Assenza, sarà nominato vice-sindaco in prima battuta. Carmelo Portelli, attuale presidente del Consiglio comunale, sarà invece uno dei quattro componenti della squadra assessoriale.

IL PROGRAMMA – “Abbiamo assistito a cinque anni di stasi – spiega Schembari – sia in riferimento alle opere pubbliche, ma anche nei servizi e nella manutenzione ordinaria. Un esempio imponente è la raccolta differenziata, passata dal 37% al 7-8%. Su questo tema si giocano le sorti dei comuni, perché il conferimento in discarica comporta costi aggiuntive. E sappiamo bene come sono ridotte le casse comunali”. Il candidato sindaco ha ricalcato l’importanza di ambiente e sicurezza (“Va ampliato e reso funzionale il sistema di video-sorveglianza, che è un fiore all’occhiello a livello provinciale”), ma anche sul rilancio degli eventi legati al turismo: “In questi anni i commercianti si sono auto-gestiti. Bisogna far ripartire manifestazioni e spettacoli”. Non è mancato un accenno al prolungamento del lungomare Amerigo Vespucci di Punta Secca: “Vogliamo realizzare una struttura in legno che vada a sfociare sulla pista ciclabile di Marina di Ragusa, con dei punti di ristoro e un sistema di illuminazione all’avanguardia. Lo faremo non coi nostri soldi, ma coinvolgendo i privati”.

AMICI E RIVALI – In mezzo a tante idee, non mancano gli spunti per una riflessione politica: “Nel panorama comunale crediamo di essere la squadra più capace. E’ stata l’attuale Amministrazione a inaugurare la mia campagna elettorale cinque anni fa. Le gente mi ferma per strada e chiede il mio impegno perché è stanca di non essere ascoltata. Noi invece ascolteremo tutti e il programma, che è ancora un cantiere aperto, dovrà ricevere stimoli dal basso e da tutte le categorie produttive”. La spaccatura del centro-destra crea incertezza sul risultato elettorale: “La gente deve votare il candidato più capace, non l’amico o il vicino di casa. Io non temo nessuno. Nei miei dieci anni di governo credo di aver ampiamente dimostrato il mio amore per questa città. Voglio dare una mano e non essere un peso”. E qui la questione di sposta sulla governabilità: “Non si ripeterà lo stesso spettacolo delle ultime settimane, in cui l’Amministrazione accusa l’opposizione perché non riesce a concludere niente. Ammesso che andremo al governo, prometto che nel caso in cui venga a mancare la maggioranza mi dimetterò”. Sui rapporti con Nello Dipasquale: “E’ un mio caro amico, come lo sono Giorgio Assenza e Nino Minardo. Ma questa è una lista fortemente civica. Io non ho tessere di partito. Se i deputati vorranno darci una mano sono i benvenuti, se ci aiuteranno a realizzare il programma li ringrazieremo”.

LA SCELTA DI MERIDIANA – Peppe Dimartino e il suo circolo Meridiana hanno scelto di sostenere Schembari dopo una lunga riflessione e qualche contrattempo: “Durante questi mesi abbiamo percorso strade parallele e confrontandoci con questo gruppo abbiamo notato diversi punti di convergenza. In questo percorso può esserci la giusta base di esperienza e capacità amministrativa e una buona dose di rinnovamento che avevamo auspicato. La nostra scelta si basa su questo e sulla convinzione che questa squadra può garantire una buona amministrazione per il futuro del paese”.

2 Commenti

  1. S

    22 marzo 2017 a 16:39

    Dottor Schembari sicuramente a qualcuno lo deve temere. se ce Dio sicuramente fa la sua Volontà.

    A qualcunaltro ci può dire al solito o viria …………….Grazie per le sue belle parole che Santacroce. con gli ex consiglieri e con un presidente del consigli Santacroce si trova così decradata speriamo che i Camarinensi
    se li ricordino. Auguri a lei e a tutta la sua squadra.

    Rispondi

    • Caio

      22 marzo 2017 a 22:12

      Va mparati a scriviri va !

      Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

Tornano al lavoro 13 pompieri: riapre il distaccamento di contrada Pezza

Riapre il distaccamento volontario dei Vigili del Fuoco di Santa Croce Camerina. La sede t…