Elettronica, Elettrodomestici, PC, Telefonia, Smartphone | Video Più Shop

Sarà depositato in giornata, presso il Tribunale di Caltagirone, il ricorso in appello contro la sentenza di condanna di Veronica Panarello a trent’anni di reclusione, sentenza pronunciata dal giudice per l’udienza preliminare Andrea Reale il 17 ottobre 2016. La donna è accusata di avere ucciso il figlio Loris Stival, il 29 novembre del 2014. Le motivazioni sono raccolte in 190 pagine che il giudice ha depositato il 13 febbraio 2017. “Abbiamo definito l’appello – spiega l’avvocato Francesco Villardita – non prendendo in esame la ricostruzione dei fatti e le indagini, le testimonianze riportate dal giudice nelle oltre cento pagine di motivazioni, ma contestando l’impostazione logico-giuridica e producendo un ricorso in diritto e in fatto. Depositeremo l’appello presso il Tribunale di Caltagirone”. Veronica Panarello sta scontando la sua detenzione presso il penitenziario di piazza Lanza a Catania.

image_pdfimage_print

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

Tragedia sulla Ragusa-Catania: tre morti in un incidente, due sono ragusani

Tragedia nella notte sulla Ragusa-Catania: tre giovani hanno perso la vita in un incidente…