Elettronica, Elettrodomestici, PC, Telefonia, Smartphone | Video Più Shop

Il Consiglio comunale di Santa Croce Camerina ha deciso, non senza una travagliata votazione, di destinare la terza farmacia cittadina al territorio comunale di Casuzze. L’assessore al Bilancio Giansalvo Allù e il sindaco Franca Iurato, in una nota inviata agli organi di stampa, esprimono la loro soddisfazione e pongono l’accento su un cambio di metodo rispetto all’Amministrazione Schembari: “E’ stata sovvertita, in questo modo, la decisione che, assunta dalla precedente Amministrazione comunale a fine mandato, prevedeva tale apertura in zona Punta Secca-Caucana” si legge nel comunicato. “Con una sostanziale differenza – fa notare il sindaco Franca Iurato – e cioè che, in quel caso, il Consiglio comunale non era stato fatto esprimere mentre stavolta, espletati tutti gli adempimenti necessari, a dispetto della decisione già assunta, anche alla luce di quanto decretato con Ddg n. 38 del 2 marzo scorso, la palla è passata al civico consesso che ha potuto così esprimersi, com’era giusto che fosse, in totale autonomia e nella maniera che ha ritenuto più opportuna”.

Il decreto ha rappresentato, in qualche modo, una imposizione contraria alle volontà del Consiglio comunale che, adesso, ha potuto esprimersi in maniera piena, senza alcun tipo di vincolo. “La procedura più corretta è stata quella adottata adesso – sottolinea dal canto suo l’assessore Giansalvo Allù – la scelta del sito da parte dell’ex sindaco, senza la consultazione del civico consesso, organo deputato alla pianificazione territoriale, non poteva ritenersi adeguata alle necessità di confronto della comunità cittadina, attraverso il Consiglio comunale, rispetto a un argomento di tale importanza. L’ufficio tecnico, in seguito a un atto di indirizzo che il sindaco Iurato aveva trasmesso a suo tempo, si era adoperato per individuare tre siti idonei. Per la terza farmacia è stata scelta l’area Casuzze-Finaiti anche in considerazione dell’elevato numero di residenti che vi abitano durante il periodo invernale”.

LA REPLICA DI LUCIO SCHEMBARI
“L’istituzione di una farmacia al servizio dell’intera fascia costiera, non solo di Casuzze, rappresenta a mio avviso un importante traguardo. Ricordo, infatti, che la riapertura del dispensario a Casuzze è un altro degli interventi della mia precedente amministrazione”. A dichiararlo il candidato sindaco di santa Croce Camerina, Lucio Schembari, che aggiunge: “È giusto chiarire che in prima battuta la legge non prevedeva alcun passaggio in Consiglio Comunale, punto questo chiarito successivamente dal TAR, quando si era già insediata l’attuale amministrazione. A questo si aggiunga che la precedente deliberazione aveva ottenuto parere positivo sia dell’ASP che dell’Ordine dei Farmacisti”

“Vorrei precisare inoltre  – continua Schembari – che il concorso, per soli titoli, non prevede né la partecipazione di chi già possiede una farmacia né tantomeno il diritto di prelazione da parte del Comune. È invece, e questo credo che sia un altro valido motivo di soddisfazione per tale istituzione, un’importante opportunità occupazionale per i nostri giovani laureati a cui è rivolto”. “Mi piacerebbe, inoltre – conclude il candidato sindaco – che l’Assessore Allù informasse il suo candidato sindaco Di Bari, giusto per un discorso di trasparenza, sulla data di arrivo della lettera della Regione con le opportune modifiche e che ha quindi permesso il passaggio in consiglio. Gli suggerisco inoltre di informare correttamente il suo candidato, onde evitare di fargli dire cose inesatte”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

Appalti più facili, Santa Croce ha la sua C.U.C.: sancito l’ingresso in Trinakria Sud

Ricordate la C.U.C.? Lo strano acronimo sta per Centrale Unica di Committenza, uno strumen…