barone_orizzontale
orizzontale_mandara
pluchino_orizzontale

Esiste un’antica tradizione che vuole che il presepe non venga fatto solo a Natale, ma anche a Pasqua, come rappresentazione della passione e della risurrezione di Gesù. Nell’impianto scenografico del presepe di Pasqua non è raffigurata la natività, ma sono allestiti l’ultima cena, Gesù nell’orto del Getsemani, Cristo giudicato da Pilato, la crocifissione, alcune tappe della Via Crucis, la morte, la sepoltura e, infine, la risurrezione. Un viaggio per grandi e piccini – del tutto particolare – all’interno delle Sacre Scritture. Lo potrete ammirare questo pomeriggio, a partire dalle 18, “Al Giardino di Bianca”, sulla Santa Croce-Punta Secca. Il presepe di Pasqua sarà aperto e benedetto alla presenza di don Francesco Mallemi e dei Tamburi Kamarinensi, che allieteranno il pomeriggio con i loro toni festosi. I personaggi del presepe sono opera di Fabrizio Brillantino, un famoso ceramista di Caltagirone. Siete tutti invitati a partecipare.

image_pdfimage_print

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

Barone apre la stagione dei comizi. Giavatto show: “Non ci serve un podestà”

E’ stato il dottor Giovanni Barone, candidato sindaco per la lista #SantaCroceRivive, a in…