barone_orizzontale
orizzontale_mandara
pluchino_orizzontale

Vi portiamo oggi alla scoperta di un libro e di un personaggio “celato” tra i vicoli e le spiagge del nostro paese.  Il personaggio, a me piace definirlo così, è Danilo Cannizzaro, originario di Messina  ma residente a Punta Secca ormai dal 2003. Professionalmente nasce come fumettista e vignettista, ormai si dedica solo alla scrittura. Il libro si intitola “I fantasmi dei sogni interrotti” ed è una raccolta di una decina di racconti umoristici pubblicata nel novembre 2016 ma che raccoglie fatti e storie e personaggi che Cannizzaro ha incontrato negli anni e che trova la sua ambientazione proprio nel nostro paese. Il libro edito da “Edizioni MontaG” di Tolentino, vive degli umori altalenanti del caldo paese del sud che si incuriosisce e svilisce per poco e per molto. I racconti contenuti nel libro sono stati premiati a diversi concorsi letterari nazionali e regionali con grande plauso della critica. Definito da “La Sicilia” offensivo, immorale, ironico e diverso, mette molto in difficoltà il lettore; volgare a tal punto da essere leggibile solo in un contesto satirico. Abbiamo chiesto all’autore il perché di questa scelta stilistica così ricercata e a volte barocca, ma la risposta è stata in pieno “stile Cannizzaro”: “L’umorismo è un salvagente per restare a galla in una società allo sfacelo. E in un mondo sì fatto l’unica prerogativa che resta ad un gentiluomo è discostarsi”. Si discosta infatti dall’italiano medio il linguaggio del libro e si discosta dal comune umorismo quello de “I fantasmi dei sogni interrotti”.

LA COPERTINA DEL LIBRO

image_pdfimage_print

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

Arriva da Mosca per dipingere Punta Secca: “Amo questo borgo di pescatori”

Si chiama Natalia Nozdracheva, vive a Mosca ed è arrivata in Sicilia portandosi appresso u…